Cagliari-Bologna

di Annalisa Pirastu

Domani grande giornata per il Cagliari che ospita il Bologna. Saranno assenti Klavan, Lykogiannis e Rafael. Piazzato al centro della difesa ci sarà però Ceppitelli, che rientra dopo l’infortunio a Empoli nella prima di campionato.

Il Cagliari insegue i tre punti per risalire nella classifica. Sarebbe la prima vittoria in casa in questo campionato, dopo aver pareggiato contro Sassuolo, Milan e Sampdoria.

Maran in conferenza stampa rimane centrato e ottimista “Serve la massima attenzione, testa e gambe, il giusto raziocinio. I ragazzi si sono allenati bene, ho notato che hanno convinzione e vedremo di tradurre in campo quel che di buono abbiamo fatto in settimana”

Il Bologna però è un avversario di tutto rispetto. Le ultime due vittorie di cui è stato protagonista gli hanno dato un quid in più che potrebbe tradursi in un’iniezione di adrenalina per ottenere la vittoria.

Ma Maran ne è consapevole  e si concentra sulla sua squadra e sulla determinazione che i ragazzi sapranno mantenere per un risultato positivo.

Maran prosegue parlando dei passaggi in area avversaria del Cagliari che si posiziona solo dopo Juve e Roma. E ancora continua Maran “Il Cagliari è tra le squadre che crossano di più, che battono più corner e colpiscono più pali. Dovremmo allora essere più feroci nel chiudere l’azione e più precisi nell’ultimo passaggio”.

Ci sono preoccupazioni dei tifosi per le performances poco gratificanti che riguardano la palla messa in rete dal Cagliari. Ma, come ricorda Maran, il fascino del calcio risiede proprio nell’intessere una serie di azioni che poi sfociano in un gol. Gli attaccanti sono solo una parte di questo tessuto  che si chiama gioco di squadra per cui ci vuole l’impegno di tutti che si traduce in vittoria o sconfitta.

Domani si giocherà avendo in mente e nel cuore la vittoria. Con l’atteggiamento giusto e fiduciosi nelle proprie capacità, non ci sarà poi nulla da rimproverarsi.

 

Commenta!

cinque − 5 =