Cagliari: l’8 maggio parte la nuova carta d’identità elettronica

Permetterà di  usufruire di servizi sempre più efficienti e puntuali, sarà sempre strumento identificativo e documento di viaggio, consentirà di accedere da subito ai servizi telematici erogati dal Comune.

redazione  

È tutto pronto per il rilascio della carta d’identità elettronica che, in linea con i tempi previsti dal Ministero dell’Interno, partirà da lunedì 8 maggio.

La carta di identità elettronica permetterà ai cittadini di poter usufruire di servizi sempre più efficienti e puntuali. Oltre a mantenere la funzione principale di strumento identificativo del titolare e di documento di viaggio valido in tutti i paesi dell’Unione europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi, consentirà infatti di accedere da subito ai servizi telematici erogati dal Comune. Entro la fine dell’anno consentirà poi l’accesso ai servizi online di tutte le pubbliche amministrazione: permetterà, a esempio, di prenotare una visita medica e di verificare la propria posizione Inps o Inail, ma darà anche la possibilità di pagare tributi, multe e ticket sanitari.

Il nuovo documento, che avrà il formato di una carta di credito, garantirà standard di sicurezza elevatissimi contro le contraffazioni: i dati del titolare saranno impressi sulla carta e memorizzati nel microchip presente. Verranno inoltre acquisite le impronte digitali per i cittadini a partire dal dodicesimo anno d’età.

La carta potrà essere richiesta da chi ha la residenza o la dimora a Cagliari nei casi di primo rilascio, di rinnovo di carte d’identità tradizionali scadute o in scadenza nei successivi sei mesi: in questi casi il nuovo documento avrà un costo di 22,22 euro (16,79 euro per le spese di produzione e di spedizione, 5,43 euro per i diritti fissi di segreteria). È naturalmente previsto che la carta si possa richiedere anche per i casi di smarrimento, furto o deterioramento: per il duplicato i costi ammontano a 27,38 euro. Il documento avrà una validità di tre anni per i bambini di età inferiore ai 3 anni, di cinque per i titolari di età compresa tra i 3 e i 18 anni, di dieci anni per i maggiorenni.

Sette gli uffici del Comune dove è possibile richiedere la carta elettronica: gli Uffici di città di Sant’Elia, di viale Sant’Avendrace, di via Montevecchio, di via Santa Margherita e di via Castiglione, la sede dell’anagrafe centrale in via Sonnino e quella della Municipalità di Pirri. Dal 2 maggio sarà inoltre possibile, per evitare eventuali file negli uffici, prenotare un appuntamento attraverso il sito del Ministero dell’Interno all’indirizzo www.cartaidentita.interno.gov.it.

Resta fondamentale anche con il nuovo documento la possibilità del titolare di comunicare, al momento della richiesta della carta, il proprio consenso preventivo alla donazione di organi e tessuti in caso di morte: la speranza è che questa possa essere un’occasione preziosa per far crescere il numero dei donatori.

Commenta!

1 + 6 =