Chiude con un grande successo la tappa iglesiente di “Primavera Sulcitana 2017”

Va in archivio con una grande presenza di pubblico e turisti la tappa inaugurale della rassegna itinerante del 6/7 maggio a Iglesias

 di Alessio Atzeni

Primavera Sulcitana 2017 è dedicata alla promozione e valorizzazione del Sulcis-Iglesiente con le sue tradizioni culturali, bellezze architettoniche, archeologiche, naturalistiche.  La manifestazione in queste due prime tappe – le prossime Carbonia (13 e 14), Teulada (20 e 21), Sant’Anna Arresi (17 e 18 giugno), Calasetta ( 24 e 25 ) e Carloforte (26 e 28 giugno) – ha idealmente fatto rivivere a visitatori e turisti le atmosfere medioevali dell’antica  Villa di Chiesa.

Un fine settimana da tutto esaurito registrato non solo nei vari alberghi, pensioni e B&B di Iglesias e dintorni, ma anche dalle migliaia di visitatori accalcati per le immancabili degustazioni di specialità realizzate con antiche ricette e proposte offerte nei 64 gazebo allestiti nella centralissima Piazza Sella con in mostra eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato.

Per 48 ore da Piazza Municipio a Piazza Pichi, e Piazza Lamarmora, il centro storico è stato preso d’assalto da migliaia di persone per rivedere all’opera artigiani  intenti nei loro antichi mestieri come  il ceraiolo (fabbricava e vendeva le candele),  il cerusico (il chirurgo del tempo), il cordaio (fabbricante di corde), il merciaio, il pergamenaio, il vinattiere. Tutto questo accompagnati dagli spettacoli dei Musici e Sbandieratori del Quartiere Fontana e dai Musici della Società dei Quartieri Medioevali di Villa Ecclesiae.

Un vero e proprio viaggio indietro nel tempo, nell’antica Villa di Chiesa, respirando le atmosfere medioevali e le spettacolari rievocazioni delle antiche Giostre e duelli tra cavalieri del 1400 con tanto di armature, spade, armi ad asta, scudo curate dai Sagittarii Vagantes, dai Castellani di Gioiosa Guardia e dei Balestrieri di Iglesias. E entusiasmate è stata la sfilata animata dai numerosi gruppi folk intervenuti e il tuffo nella tradizione e nella musica sarda proposto dal Gruppo Folk Città di Iglesias.  Tutto esaurito anche per le visite ai siti minerari di Porto Flavia a Masua e della Grotta di Santa Barbara, nella miniera di San Giovanni.

“Sono stati due giorni molto attrattivi, chi ha scelto di venire a Iglasias – interviene Simone Franceschi, Assessore Comunale al Turismo di Iglesias – ha avuto l’occasione di conoscere o riscoprire la nostra storia, cultura  e  il fascino di questa città”.

Puntare sul turismo e sulla promozione del territorio sembra sempre più la ricetta giusta per risollevare l’economia di un territorio devastato dalla crisi economica “Eventi come Primavera Sulcitana sono capaci di attrarre migliaia di visitatori in città dando ossigeno a tutto il comparto turistico – conclude l’Assessore al Turismo Franceschi  – voglio ringraziare tutti quelli che hanno contribuito al successo della manifestazione, tutti gli espositori che hanno scelto di venire nella nostra città, le attività commerciali e turistiche che hanno aperto in occasione dell’evento e  infine un grazie a Alessia Littarru e Ivan Scarpa, organizzatori di Primavera Sulcitana”.

La prossima tappa della rassegna dal titolo “Dai Nuragici ai giorni nostri” è in programma il 13 e 14 maggio a Carbonia in concomitanza con Monumenti Aperti. L’edizione 2017 di Primavera Sulcitana  è organizzata dall’Associazione Culturale “Primavera Sulcitana” con il patrocinio dei comuni di Iglesias, Carbonia, Teulada, Sant’Anna Arresi, Calasetta, Carloforte e l’importante collaborazione degli sponsor Tirrenia, Moby, Ichnusa, Zedda & Piras.

 

Commenta!

5 × due =