Connessioni 2019. IV Fiera del Volontariato Internazionale a Cagliari.

di Massimo Dotta

L’edizione 2019 di Connessioni, fiera del volontariato internazionale in Sardegna organizzata dal C.A.S.M.I., Comitato per le Associazioni Sarde per la Mobilità Internazionale, si è svolta sabato a Cagliari presso la Manifattura Tabacchi di Cagliari.

Dedicata alla progettazione europea, alla formazione all’estero, all’uso delle nuove tecnologie nei processi educativi e alla partecipazione attiva giovanile all’edizione di quest’anno hanno partecipato 41 associazioni provenienti da tutte le aree della Sardegna, tra cui il F4CR network.

Lo scopo dell’evento era favorire l’incontro tra istituzioni, accrescere gli scambi tra associazioni del terzo settore e cittadini per condividere buone pratiche e realizzare insieme progetti fattibili utilizzando i programmi europei nell’ambito della mobilità, del lavoro e della formazione.

Le associazioni che hanno aderito all’iniziativa sono state: TDM 2000, TDM 2000 International. Associazione Studenti per la Città, Associazione ABìCì, Amici di Sardegna, Asecon, DIVO Sardegna, Malik Associazione, Assonur, Sucania Equo e Solidale Cagliari, Acli Provinciali Cagliari, Giovani delle ACLI, Ipsia Sardegna, AEGEE Cagliari, Aladin Pensiero, Scuola di cultura politca Francesco Cocco, UniCa LGBT, OpenMed, F4CR network, Sarditinera, Confederazione Sindacale Sarda Css, Ufficio studi G.M. Angioy, Fondazione terra di Sardegna, Coordinamento Diaspore in Sardegna, Associazione La Rosa Roja Onlus- ARORO ONLUS, Associazione Internazionale per lo sviluppo e la Cooperazione atipica, Colors of LIfe Phils, CSV Sardegna Solidale, Mine Vaganti NGO, Associazione Connessioni Culturali, Sardegna Palestina, Cultura Moda Solidale Onlus, Associazione Dei Sardi In Torino “A.Gramsci”, Armonia Sociale e i rappresentanti dell’ufficio Europe Direct Sardegna.

Dopo la registrazione dei partecipanti, la manifestazione è iniziata con i saluti istituzionali del Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu e di Alessandra Zedda, vice Presidente regionale e Assessore al lavoro, che, nel suo intervento, ha sottolineato l’importanza delle associazioni per il tessuto sociale sardo.

Nei successivi interventi Alessandro Sorgia, Assessore comunale alle attività produttive, di Edoardo Tocco, Presidente del Consiglio Comunale e di Fausto Piga, Consigliere regionale, hanno riconosciuto l’importanza dell’impegno civile, politico e democratico del terzo settore e della cittadinanza attiva. In seguito, Antonio Mura, di Europe Direct della Regione Sardegna a patrocinio l’evento, ha incoraggiato a continuare a costruire reti di collaborazione con i cittadini.

In conclusione, Luca Frongia, portavoce del Comitato organizzatore, ha introdotto le tematiche, proprie della manifestazione di quest’anno, del riconoscimento delle competenze non formali, della mobilità internazionale, degli strumenti digitali e innovativi e della partecipazione democratica.

E proprio come suggerisce il nome “Connessioni”, la fiera ha permesso l’incontro tra associazioni e cittadini, con la creazione di reti e lo scambio di contatti, grazie ai numerosi stand allestiti negli spazi della manifestazione e al buon flusso di pubblico. In uno dei banchetti erano presenti anche la DIVO Sardegna, insieme all’Asecon, Amici di Sardegna e La Rete Sarda della Cooperazione Internazionale, ricevendo un notevole numero di visite con conseguente distribuzione di biglietti da visita, volantini e contatti web sia tra i cittadini che tra le altre associazioni.

Lo stand di Amici di Sardegna, Asecon, Divo Sardegna e La rete sarda della cooperazione internazionale a Connessioni 2019.

La giornata, seguita da Sardegnagol come media partner dell’evento, che ha avuto il suo momento centrale nei laboratori, che sono stati cinque, così suddivisi: “Progettare e crescere in Europa”, per dare un’introduzione alla progettazione nelle azioni di Strategic Partnership del programma “Erasmus Plus”; “Formazione in movimento”, per acquisire e sviluppare capacità ed esperienze attraverso le attività di mobilità internazionale dell’Unione Europea; “Cittadinanza giovanile digitale”, sugli strumenti digitali per l’animazione e la partecipazione attiva giovanile; “Giovani protagonisti”, sul tema del dialogo strutturato e partecipazione dei giovani al processo democratico; “Opportunities with Erasmus+” che si svolto in inglese. Durante questi lavori le organizzazioni e le associazioni hanno avuto modo di conoscersi, confrontarsi e discutere di nuove possibili idee progettuali, con i lavori che sono continuati fino al pomeriggio.

La fiera “Connessioni’19” si è quindi conclusa con l’augurio di ritrovarsi nell’edizione del 2020 con i risultati dei progetti ideati quest’anno.

A conclusione delle attività, Luca Frongia, del comitato organizzatore, si dichiara “molto soddisfatto dell’andamento della giornata, sia per l’alto numero di partecipanti che per la qualità della discussione. In Sardegna esiste una straordinaria ricchezza data dalle tante associazioni che operano sul territorio. Pensiamo che mettendo in rete queste esperienze si possano ottenere risultati straordinari”.

Commenta!

10 + sette =