Eterna lotta tra Siotto e Dettori

La notte dei Licei a Cagliari, le scuole si raccontano attraverso gli occhi dei ragazzi

di Maria Cristiana Ardu

Si è svolta contemporaneamente in tutta Italia “La notte dei Licei”, manifestazione nata per sensibilizzare i giovani alla cultura greca e latina; alla quale hanno aderito anche i licei cagliaritani G. Siotto e G.M. Dettori.
I Ragazzi hanno voluto raccontare ai visitatori le loro scuole, attraverso delle attività studiate per l’occasione. Per esempio al Siotto il laboratorio sull’orientamento in entrata, in cui sono stati coinvolti i ragazzi che dovranno iscriversi alle scuole superiori. Sono state presentate diverse attività permanenti tutto l’anno, come il laboratorio corale presente in entrambe le scuole diretto dal maestro Stefania Pineider; oppure i progetti di alternanza scuola- lavoro che al Siotto hanno visto impegnati gli studenti in degli scavi archeologici nel Lazio.
Sara e Davide, due allievi del liceo Siotto, sostengono che “Le discipline classiche, ovvero il greco e il latino, influiscono positivamente sugli adolescenti, perché insegnano la disciplina ed aiutano ad avere una visione mentale ampia anche nello studio delle altre materie”.
Anche Valentina, studentessa del Dettori, afferma che sia importante lo studio delle materie classiche, in particolar modo affrontandolo in maniera interdisciplinare. Secondo la docente del Dettori Andreina Saddi “Lo studio delle lingue classiche apre la mente a 360 gradi, sia attraverso la lettura sia attraverso la traduzione dei testi che, nonostante il tempo, sono sconvolgentemente moderni”.
Fondamentale per la professoressa Maria Pia Massetti, vicepreside del Siotto, è “Conoscere le proprie radici che affondano nella cultura greca e latina, senza le quali non ci sarebbe modernizzazione”.
Ma perché bisogna iscriversi in un liceo piuttosto che in un altro?
L’ambiente dicono faccia la differenza: a detta di molti uno più inclusivo dell’altro, ma entrambi uniti nella lotta per la sopravvivenza della lingua greca e latina.

Commenta!

diciotto + dodici =