I misteri di Cagliari: Tuvumannu e Tuvixeddu

In questa sfortunata area di Cagliari ci sono almeno 50 ettari che da oltre un secolo attendono una valorizzazione e fruizione.

Stiamo parlando dell’area che va da Via Bainsizza sino a Villa Mulas. Molti Cagliaritani non hanno mai conosciuto questi luoghi che sono a dir poco spettacolari per tanti motivi e fra i primi il bellissimo paesaggio che si vede dall’alto di VIlla Mulas-Mameli verso la Laguna di Santa Gilla, vista compromessa dalle 4 Torri dell’Innominato.

A questo proposito ci siamo posti delle domande  che vorremmo fossero condivise da voi e magari rivolte a chi di dovere…

La prima è;

– Cosa si sta aspettando per recuperare la villa Mulas -Mameli e il bellissimo giardino e bonificare l’area che è piena di rifiuti di ogni genere?

– Come mai nessuno si è preoccupato di raccogliere i documenti che sono stati in parte bruciati dentro la villa?

– Perchè non si usa la parte del Canyon che da verso via Falzarego, proprio sotto via Bainsizza, per realizzare un area per gli spettacoli?. Questo luogo è infatti ottimale per la posizione, l’acustica e per il fatto di essere riparato dal maestrale (a differenza dello spazio grandi eventi di Sant’Elia)

– Perchè non si apre una accesso alla necropoli di Tuvixeddu da Via Is Maglias che dista poche decine di metri dalla strada e consente l’ingesso anche ai pullman ?(Da via Falzarego tutto questo è impossibile!

– Perchè non si rendono fruibili alcune delle gallerie del colle e renderle visitabili?

– Perchè non si rendono fruibili le cavità di Via Vittorio Veneto e di Via Bainsizza (area ex demanio militare) che sono anche piene di rifiuti e perché non si recuperano le batterie della II guerra mondiale che vi sono a Tuvumannu?

-Perché non si realizza un passaggio pedonale sopra il Canyon per favorire un percorso pratico e funzionale?

– Perchè non si rende fruibile l’immobile che è posto presso l’area della Calceidrata che da 10 anni aspetta di essere inaugurato?

Infine …perchè si vuole nascondere tutta questa bellezza e privare i cittadini di poterne godere e magari avere anche una reale possibilità di occupazione e lavoro, preso atto che questo spazio se messo a regime potrebbe offrire almeno 60 stabili posti di lavoro?

A chi giova questa strana politica? Se vogliamo fare realmente turismo nella città di Cagliari dobbiamo affontare e risolvere questi problemi. Una volta per tutte.

Chi ci può fornire delle risposte?…Grazie!

Chi ci può fornire delle risposte?…Grazie!

Commenta!

undici + 2 =