Nuovi percorsi culturali: Una bella proposta

di Roberta Manca

Nell’ambito del progetto La Sardegna verso l’Unesco l’Asecon  di Capoterra (Amici Senza Confini) ha realizzato un primo documentario di ricostruzione del sito di Cuccuru Nuraxi a Settimo San Pietro. Il documentario è stato pubblicato sul canale youtube “Nuovi Percorsi culturali Asecon”

La pagina youtube dei Nuovi percorsi culturali

Creato e gestito da uno dei collaboratori, il giornalista Massimo Dotta, il video ha dopo due mesi superato le undicimila visualizzazioni. Questo è frutto di un buon lavoro di diffusione dovuto al fatto che il documentario è sottotitolato in inglese ed in russo allo scopo di raggiungere una ampia fascia di spettatori e diffondere, anche fuori dall’ambito regionale e nazionale, la conoscenza, la curiosità e l’interesse verso la Sardegna e il suo inestimabile patrimonio storico e archeologico. I risultati di visualizzazione ottenuti stanno dimostrando che il suo scopo lo sta raggiungendo. Ora almeno 7000 persone in più, sparse in tutto il mondo (perchè le rimanenti visualizzazioni vengono dall’Italia), sanno che esiste Settimo San Pietro e un antica civiltà sarda, che ha prodotto architetture notevoli. Tale risultato rappresenta un buon contributo agli scopi che il progetto La Sardegna verso l’Unesco si prefigge.

Massimo Dotta, Giornalista e Guida turistica che è ideatore e coordinatore del progetto, così ci ha descritto l’iniziativa:

“I Nuovi percorsi culturali nascono da una grande passione per la storia e il suo studio. La storia è infatti una scienza importante e spesso bistrattata e malconosciuta, ma ancora più spesso mal raccontata. Attraverso i nostri documentari vorremmo dare una veste nuova alla narrazione storica, che usi in ambito grafico le moderne tecnologie di ricostruzione in 3d e una struttura narrativa non noiosa e coinvolgente, ma soprattutto si basi su evidenze e posizioni moderne, ma sopratutto per superare il vuoto che ora si trova tra la ricerca storica e archeologica e il grande pubblico. Cercando di ricercare e consultare, oltre che i libri attualmente disponibili anche le fonti più attuali di ricerca come articoli scientifici e atti di convegni, vogliamo proporre una visione nuova e moderna della storia della città di Cagliari, e della Sardegna più in generale, ai suoi cittadini e a chiunque fosse interessato a conoscerla meglio. I nostri documentari utilizzano le nuove tecnologie per offrire un esperienza visuale nuova a chi è appassionato di storia e per chi si annoia con i soliti vecchi documentari. Facciamo un grande lavoro di ricerca su ogni singolo documentario, per poter essere sempre al passo con i tempi e le nuove scoperte che caratterizzano la nostra storia”.

Il progetto dei Nuovi percorsi culturali è completamente autofinanziato dall’Asecon e da Amici di Sardegna e continuerà, secondo i programmi, a produrre documentari di divulgazione storica sulla Sardegna che molto ha e avrà ancora da raccontare.

Iscrivetevi sul canale youtube Nuovi percorsi culturali e seguiteci ….

Per eventuali collaborazioni o segnalazioni scrivere a: amicidisardegna@tiscali.it, massimodotta@gmail.com o telefonare allo 070651884

 

 

Commenta!

1 × uno =