Sanità, riparte domani il progetto “Rete del Cittadino”

Domani 5 aprile, al Centro Madonna del Rimedio di Donigala Fenugheddu si terrà il primo incontro dei rappresentanti delle Associazioni di pazienti che verranno formati per poter essere – secondo lo scopo della Rete – protagonisti consapevoli delle scelte sanitarie che li riguardano. Le altre delibere della Giuntra regionale

 di Gino Steni

Riparte il progetto dell’assessorato della Sanità ‘Tramas–Rete del cittadino’, organizzato con l’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari. Domani, mercoledì 5 aprile, al Centro Madonna del Rimedio di Donigala Fenugheddu (via Oristano, 8) si terrà il primo incontro dei rappresentanti delle Associazioni di pazienti che verranno formati per poter essere – secondo lo scopo della Rete – protagonisti consapevoli delle scelte sanitarie che li riguardano.

 I temi affrontati negli incontri, che si terranno tra aprile e giugno, vanno dal valore del coinvolgimento dei cittadini e pazienti per il miglioramento delle cure, alla ricerca clinica e il suo funzionamento, fino alla riforma sanitaria, il Programma nazionale esiti, gli strumenti di partecipazione dei cittadini alle scelte, la modalità di gestione del contenzioso in sanità, la comunicazione dell’evento avverso. Le Associazioni che partecipano quest’anno con un proprio rappresentante sono: Prometeo Aitf Onlus, Asnet, Sarda malati di Parkinson, Alice Sardegna, Invita Lavita onlus, Lega Italiana fibrosi cistica, Sclerosi tuberosa onlus, Aido Regione Sardegna, Alzheimer, Fand Ogliastra, Associazione Cittadinanzattiva-Tribunale del malato, Airp onlus, ASG OP onlus.

Le  delibere di Oggi della Giunta regionale,  riunita questo pomeriggio a Villa Devoto sotto la presidenza di Francesco Pigliaru.  Via  libera, su proposta dell’assessore della Programmazione Raffaele Paci, all’Iti (Investimento territoriale integrato) di Olbia che, approvato questa mattina in Cabina di regia, sarà firmato nei prossimi giorni.

 AMBIENTE. Su proposta dell’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, è stata espressa l’intesa con l’Ufficio Circondariale Marittimo di Portoscuso sull’aggiornamento, per il periodo 2017–2019, del Piano di raccolta e di gestione dei rifiuti e dei residui del carico prodotti dalle navi che fanno scalo nei porti di Portoscuso e Portovesme. Escluso dall’ulteriore procedura di VIA, nel rispetto delle prescrizioni, il permesso di ricerca minerario per feldspati e caolino ‘Funtana Filigosa’ nel Comune di Ardara.

 LAVORI PUBBLICI. Su richiesta dell’assessore Paolo Maninchedda la Giunta ha approvato l’affidamento al Comune di Cagliari, che subentra ad Area, del completamento del silos per i parcheggi di via Caprera. Sono poi stati autorizzati interventi di messa in sicurezza nel cimitero di Ales compresi nell’importo di 240mila euro già stanziato per l’ampliamento. Entrambi gli interventi rientrano nel Mutuo infrastrutture.

 SANITÀ. La Giunta ha stabilito, su proposta dell’assessore Luigi Arru, di rideterminare nella somma di 130 milioni di euro l’importo massimo utilizzabile dall’ATS – Azienda per la Tutela della Salute per l’anticipazione di cassa, e di estenderne il periodo di utilizzo fino al 31 dicembre 2017. Ha inoltre deliberato di definire l’assegnazione alle Aziende sanitarie regionali della complessiva somma di 2.946.644.140,00 euro quale attribuzione destinata al finanziamento indistinto della spesa sanitaria di parte corrente dell’esercizio 2016.

 

 

 

Commenta!

3 × due =