Sardegna alla ribalta a Genova  con “SARDINIA WINE FOOD & BOATS”

L’iniziativa,  prevista per settembre, unica ed originale nel suo genere, si prefigge di promuovere internazionalmente il BRAND SARDEGNA. Questa prima kermesse prevede 90 spazi espositivi dedicati al settore enogastronomico

 redazione

La manifestazione SARDINIA WINE FOOD & BOATS debutta con la sua prima edizione, prevista per il 15-16-17 settembre 2017 presso la Marina di Genova. L’iniziativa, unica ed originale nel suo genere, si prefigge di promuovere internazionalmente il BRAND SARDEGNA. Questa prima kermesse prevede 90 spazi espositivi dedicati al settore enogastronomico. Il “focus” sarà concentrato sui produttori di vino come elemento trainante; parteciperanno inoltre aziende produttrici di distillati (ovviamente prodotti in Sardegna), olio e non ultimi, i produttori autoctoni di specialità casearie, insaccati e farinacei, come pane e pasta. Il tutto sarà presentato ai buyer nazionali ed internazionali, agli operatori turistici, ai provveditori di bordo, agli armatori e ai rappresentanti dei settori FOOD e BEVERAGE, appositamente invitati per prendere contatti con le aziende che intendono evolvere e sviluppare la commercializzazione delle proprie produzioni in Italia e all’estero.

Tra le progettualità più importanti che sottolineano l’importanza concettuale e commerciale di questo evento, la realizzazione di un SARDINIA WINE & FOOD STORE; un brand che sarà permanente all’interno della Marina di Genova per la commercializzazione all’ingrosso e al dettaglio delle specialità enogastronomiche sarde e che sarà replicato in Italia e all’estero, come previsto nella pianificazione quinquennale che riguarda il SARDINIA WINE FOOD & BOATS. La presenza degli STORE consentirà inoltre la possibilità di organizzare eventi estemporanei a tema per rafforzare con sempre maggior espressione il BRAND SARDEGNA.

Tra le iniziative lanciate con la prima edizione del SARDINIA WINE FOOD & BOATS si allestiranno vere e proprie esposizioni d'”Arte”, mirate a premiare l’etichetta più rappresentativa, o l’accostamento tra vini e ricette più accattivante; questo per mano di giurie riconosciute e qualificate. Si attende la partecipazione del Museo Regionale Sardo del vino, sito a Berchidda, che esporrà un antico torchio, quale testimonianza della tradizione enologica Sarda. A sostegno dell’eccellenza qualitativa dei vini di Sardegna, testimonieranno partecipando alla kermesse alcuni sommelier facenti parte dell’A.I.S.  L’area deputata al parcheggio sarà, eccezionalmente per questa manifestazione, fruibile a titolo completamente gratuito. Si prevede uno staff dedicato alla regolazione dei flussi dei visitatori, onde evitare assembramenti presso gli stand.

I suddetti visitatori saranno dotati di flut per le degustazioni già dall’ingresso. Gli espositori avranno facoltà di vendere o meno il proprio prodotto agli operatori del food & Beverage durante la manifestazione. I B2B tra produttori e BUYER si svolgeranno a bordo degli yacht ormeggiati presso il lungo molo parallelo e adiacente al complesso espositivo, conferendo un’immagine di elevatissimo profilo dei vini Sardi, che non temono confronti, collocandoli tra la “casta” dei vini completamente autoctoni e arricchiti da un range di scelta estremamente vario.

Gli stand ospiteranno dei monitor da 42 pollici, deputati a veicolare immagini e video inerenti le regioni Sarde da cui provengono i prodotti che saranno esposti. L’interazione del video sarà motivo di suggestioni importanti per identificare “percorsi enogastronomnici” ideali attraverso le terre Sarde, stimolando i tour operator a incentivare il turismo in Sardegna, anche al di fuori della stagione estiva. Per rafforzare l’imprinting culturale della Regione Sardegna, un’attenzione particolare sarà dedicata al folklore, ospitando figuranti in costume tipico sardo, che contribuiranno a conferire un imprinting culturale autoctono, non limitandosi ad interventi di mera spettacolarizzazione, ma presenziando lungo i moli che incorniciano tutta l’area espositiva, nonché sugli yacht dedicati alle presentazioni dei prodotti Sardi e alle trattative commerciali.

Queste rappresentanze di folklore Sardo verranno gentilmente concesse dai circoli regionali e nazionali, e dagli enti presenti sul territorio nazionale per la promozione della cultura Sarda. Nell’area espositiva è prevista l’area cucina, dove opereranno gli allievi delle scuole alberghiere, per proporre degustazioni a base di piatti internazionali, accostati ai vini Sardi più adeguati; degustazioni mirate fruibili dagli espositori tramite prenotazione. Parteciperà inoltre un istituto linguistico Sardo, che suggerirà la corretta dizione di come pronunciare il nome di una specialità autoctona o dei nostri vini; anche questo un fattore importante per una corretta divulgazione dei prodotti della Sardegna.

Verrà successivamente stampato un libro sulla prima edizione del SARDINIA WINE FOOD & BOATS, che  racconterà la storia dei produttori della Sardegna e dei suoi territori, distribuito anche attraverso le librerie nazionali. Anche l’informatizzazione giocherà un ruolo fondamentale nel progetto SARDINIA WINE FOOD & BOATS. Sono infatti in fase di approntamento:

1) una piattaforma destinata ad ospitare una web tv dedicata, per canalizzare nel mondo i prodotti Sardi

2) una rete commerciale via web tra produttori, distributori e singoli consumatori; un e-commerce per promuovere e amplificare il business dei prodotti enogastronomici sardi e, al tempo stesso, facilitare e agevolarne le procedure di acquisto.

Tra i progetti in start up si sta valutando di creare un format televisivo da trasmettere su rete nazionale. L’obiettivo è che il SARDINIA WINE FOOD & BOATS diventi un format ripetibile ed esportabile, internazionalmente riconosciuto, che si svolga all’interno dei porticcioli più significativi per la promozione e la commercializzazione dei prodotti Sardi. CINA, SVEZIA, OLANDA, CANADA e mondo Arabo “DUBAI”, sono tra i primi candidati, poiché già da tempo hanno mostrato interesse per i prodotti enogastronomici Sardi. L’indotto turistico derivante dal potenziale tour internazionale del format SARDINIA WINE FOOD & BOATS, lascia intravedere ampi spazi di dialogo con il mondo del turismo (tour operator, istituzioni dedicate, etc.) per organizzare e proporre un nuovo approccio turistico verso la regione Sardegna e senza più il grande limite della sola stagionalità estiva.

Naturalmente l’ampia progettualità e tutte le sue possibili declinazioni verranno concertate con il contributo e la partecipazione delle istituzioni, fondamentali per la piena riuscita degli obiettivi preposti, quali: Assessorato al turismo, Assessorato della agricoltura in accordo con il LAORE le STRADE DEL VINO SARDE. Le comunità montane e molti altri enti si stanno preoccupando di promuovere, congiuntamente alle loro abituali attività di sviluppo del territorio, la bontà di questo progetto, mirata all’incremento di nuove opportunità occupazionali per gli autoctoni, per un’evoluzione in costante crescita di un mercato internazionale dell’offerta e di quanto la regione Sardegna è in grado di offrire, magari canalizzando queste opportunità anche attraverso incontri e summit annuali con “focus” sull’enogastronomia autoctona, quale motore e perno per un’espansione ad ampio spettro dell’offerta Sarda.

Si sta inoltre ponderando su come offrire sempre più opportunità di studio e ricerca ai i giovani della Sardegna, affinché possano loro stessi contribuire ad ampliare e a proseguire le finalità del SARDINIA WINE FOOD & BOATS. Sempre in accordo con gli enti preposti sottoporremo tutto il progetto anche alla Regione Sardegna, le Comunità Montane, le strade del vino, Proloco e assessorati di competenza, per far si che, sotto l’egida della Regione, diventi il BRAND SARDEGNA

Commenta!

11 − 4 =