Sarrabus Gerrei: il Direttore di ATS ASSL Cagliari visita il S. Marcellino

 

Stabilizzazione del personale e riduzione delle liste d’attesa sono alcune delle attività in cantiere per l’ospedale San Marcellino annunciate questa mattina dal manager.

di Annalisa Pirastu

“Un ospedale importante, con tecnologie moderne, non solo per il territorio del Sarrabus Gerrei, ma anche per tutta l’area metropolitana di Cagliari”. Così si è espresso il neodirettore di ATS ASSL Cagliari, Luigi Minerba, che ieri mattina ha effettuato la sua visita all’ospedale San Marcellino di Muravera e alla sede del Distretto.

“Credo che dal punto di visto organizzativo questo ospedale sia una risorsa per tutta la comunità “ ha detto Minerba evidenziando “grande soddisfazione per il lavoro che quotidianamente viene svolto dagli operatori del presidio”.

Luigi Minerba, accompagnato dal Direttore Sanitario dell’ospedale Sergio Marracini, ha visitato la struttura, in particolare il reparto di medicina, l’oncologia e la chirurgia, il pronto soccorso, il laboratorio analisi, la radiologia e gli uffici amministrativi del Distretto, valutandone i punti di forza e le criticità.

“Ci stiamo già attrezzando per la stagione turistica” ha spiegato  il Direttore sanitario di presidio Marracini” a breve partirà il progetto Dialisi vacanze, un servizio fondamentale per tutti i turisti che decidono di passare le ferie sulle coste orientali della Sardegna”.

Un territorio a vocazione turistica quello del Sarrabus-Gerrei che registra ogni anno un incremento di presenze. Nell’arco dell’anno 2017 ci sono stati oltre 7000 accessi all’ospedale San Marcellino di cui quasi tremila nei soli mesi estivi.

“Stiamo lavorando per risolvere le situazioni in cui si registrano criticità e carenza di personale” ha proseguiito il Direttore D’Area ”e presto saranno avviate le stabilizzazioni per migliorare l’assistenza”.

“Questo è un ospedale in grado di fornire tutte le risposte e i servizi di cui necessita la popolazione” ha detto Luigi Minerba in conclusione” In attesa che decolli il servizio di elisoccorso in tutta la  Sardegna, che permetterà ai cittadini di essere sempre più direttamente connessi alle strutture centrali, stiamo riorganizzando l’intero sistema per ridurre le liste d’attesa e decongestionare l’area di Cagliari attraverso la programmazione degli interventi, valorizzando, al contempo, le professionalità presenti nel presidio. I cittadini devo esprimere i bisogni, noi siamo quelli che dal punto di vista organizzativo devono dare risposte”.

Nessun declassamento dunque per l’ospedale di Muravera piuttosto una riqualificazione all’interno del rete ospedaliera.

”Il nostro obiettivo è migliorare l’assistenza e renderla più sicura per tutti gli abitanti del Sarrabus, del Gerrei, di parte del Sarcidano e della bassa Ogliastra, in modo particolare durante la stagione turistica in virtù dell’aumento esponenziale del potenziale bacino di utenza” secondo le parole del Direttore di ATS ASSL Cagliari.

Nei prossimi giorni il Direttore incontrerà tutti i sindaci del territorio del Sarrabus Gerrei in una conferenza di Distretto.

Commenta!

1 × 4 =