Cagliari:  sgominata una banda familiare che terrorizzava con rapine in abitazioni, furti e danneggiamenti

L’attività investigativa denominata  “Operazione Stirpe”, avviata nel mese di gennaio scorso. ha consentito di ricostruire tutti i movimenti della banda, attiva in particolare nel territorio di Flumini di Quartu ma operativa di fatto nell’intera provincia

 di Antonio Tore 

Al termine di veloce indagine, la Squadra Mobile di Cagliari, ha proceduto a  9 fermi indiziati di reato, 8 emessi dal Sost. Proc. Presso la locale Direzione Distrettuale Antimafia dr. Danilo Tronci,  uno di iniziativa, nei confronti di altrettanti soggetti, tutti gravemente indiziati di aver preso parte a vario titolo ad una rapina in abitazione, all’incendio di un veicolo, a episodi di danneggiamento a mezzo di colpi di arma da fuoco e ad un episodio di furto in abitazione In occasione di quest’ultimo fatto sono state asportate anche delle armi. Una decima persona, già detenuta per altra causa, è stata denunciata per i medesimi titoli di reato.

L’attività investigativa, avviata nel mese di gennaio scorso. ha consentito di ricostruire tutti i movimenti della banda, attiva in particolare nel territorio di Flumini di Quartu ma operativa di fatto nell’intera provincia. Gli episodi contestati sono in particolare tre:

  • rapina in un’abitazione commessa lo scorso 7 marzo: in quell’occasione Davide Desogus (pastore quartese di 38 anni), con la collaborazione del figlio Sergio Paolo disoccupato ventenne, di un minorenne e Manuel Corona (ventisettenne originario di Assemini), sotto la minaccia di un’arma hanno immobilizzato la padrona di casa e dopo averla violentemente picchiata hanno asportato alcuni oggetti preziosi.
  • Il successivo 15 e 16 marzo, a Cagliari, si sono verificati due episodi tra loro collegati: l’incendio di un furgone ed un atto intimidatorio che ha interessato una abitazione, entrambi nella disponibilità di un noto pregiudicato locale. In particolare, nella seconda circostanza durante la notte sono stati esplosi diversi colpi di arma da fuoco in direzione delle finestre. Dalle risultanze investigative, è emerso che il responsabile dell’incendio del furgone è Manuel Corona, mentre il giorno successivo a rendersi protagonisti dell’attentato sono stati lo stesso Corona, in compagnia del Sergio Paolo Desogus, il minore e Gianluca Corti quarantenne disoccupato quartese. Si è trattato di un vero e proprio regolamento di conti, che la banda ha eseguito nell’interesse di una terza persona, mandante di entrambi gli episodi criminali.
  • Il successivo 24 marzo la banda si è resa protagonista di un altro furto in abitazione, sempre nella zona di Flumini di Quartu. Oltre ad alcuni gioielli, il gruppo criminale, (nella circostanza composto da Davide Desogus , il fratello Cristian, Manuel Corona , Marco Becini ed il minore) è riuscita ad impossessarsi di due fucili, una pistola Beretta calibro 7,65 e due carabine calibro 22.

Si segnalano inoltre altri episodi delittuosi avvenuti sempre nella zona di Flumini di Quartu, non oggetto di contestazione ma per i quali sono in corso opportuni approfondimenti investigativi al fine di valutare il probabile coinvolgimento dei fermati.

L’esecuzione delle misure è avvenuta con la collaborazione del Commissariato di P.S. Quartu Sant’Elena, il Reparto Prevenzione Crimine Sardegna, degli specialisti del Gabinetto Regionale Polizia Scientifica, del Nucleo Artificieri dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico, Nucleo Unità cinofile di Oristano e Reparto Volo di Abbasanta.

Questi che  seguono i singoli titoli di reato contestati ai protagonisti della banda:

      1. BECINI Marco, clas.1988: Concorso – Rapina- Furto in abitazione, con l’aggravante di aver agito  con violenza sulle cose e sulle persone – Detenzione illegale  di Armi da sparo in luogo                      pubblico.

       2. DESOGUS Davide, clas.1978: Concorso – Rapina- Furto in abitazione, con l’aggravante di aver agito  con violenza sulle cose e sulle persone – Detenzione illegale di Armi da sparo in                luogo pubblico.

       3.  CORONA Manuel, clas.1990: Concorso – Rapina- Furto in abitazione, con l’aggravante di aver agito  con violenza sulle cose e sulle persone – Detenzione illegale di Armi da sparo in              luogo pubblico- Danneggiamento patrimoniale  di rilevante gravità.

      4. DESOGUS Sergio Paolo, clas.1997: Concorso – Rapina- Furto in abitazione, con l’aggravante di aver agito  con violenza sulle cose e s ulle persone – Detenzione illegale di Armi da sparo         in luogo pubblico

      5. Orrù Gianluca, clas.1973: Concorso  – Ricettazione continuata.

      6. MURA Silvia, clas.1978: Mandante, concorso , cagionava  un danno  patrimoniale di rilevata gravità  come ritorsione.

      7. NAIRI Noemi Andrea, clas.1994: Concorso – Danneggiamento patrimoniale di rilevante gravità.

      8.CORTI Gianluca, clas.1976: Concorso – Danneggiamento patrimoniale di rilevante gravità- Detenzione illegale di Armi da sparo in luogo pubblico-

  1.  A. ,: Minorenne, Concorso – Rapina- Furto in abitazione, con l’aggravante di aver agito  con violenza sulle cose e sulle persone – Detenzione illegale di Armi da sparo.

    10. DESOGUS Cristian, clas.1981: Concorso – Rapina- Furto in abitazione, con l’aggravante di aver agito con violenza sulle cose e sulle persone – Detenzione illegale di Armi da sparo in                luogo pubblico; il predetto, in considerazione dello stato di detenzione attualmente sofferto, non è destinatario del provvedimento di fermo ma è stato comunque deferito all’A.G. per i reati            indicati.

Commenta!

8 − 6 =