Nasce un organismo a favore dei MSNA (Minori Stranieri Non Accompagnati)

E’ nata l’Associazione “Tutori volontari della Sardegna per minori stranieri non accompagnati”

di Roberta Manca

A fine anno scorso è stata costituita l’Associazione “Tutrici e Tutori volontari della Sardegna per minori stranieri non accompagnati (MSNA)”, come Associazione di volontariato operante in ambito regionale, ma nono solo.

L’obiettivo è quello di creare una rete tra i Tutori di minori stranieri e di collaborare con le Istituzioni e gli operatori di settore per migliorare la qualità dei servizi resi a favore dei MSNA

L’idea è stata portata avanti da un gruppo di Tutori volontari che, grazie alla introduzione della figura del tutore volontario istituita con la Legge Zampa n. 47/2017 e in virtù delle esperienze acquisite in questi anni, hanno deciso di creare questo nuovo Ente del Terzo Settore.

L’Associazione non ha finalità lucrative e vuole perseguire la tutela dei diritti dei minori e ex minori stranieri non accompagnati (MSNA) favorendone la crescita, l’autonomia e l’integrazione nella società sarda e non solo. In particolare l’Associazione, nel perseguire le proprie finalità, si propone di:

a. promuovere attività sociali e culturali finalizzate a facilitare la piena integrazione dei MSNA ed ex MSNA sul territorio regionale;

b. facilitare le relazioni tra le tutrici ed i tutori MSNA, le istituzioni e la società civile;

c. rappresentare i propri soci davanti agli Organi Istituzionali preposti;

d. promuovere azioni di sensibilizzazione e progetti rivolti ai MSNA ed alle Tutrici e Tutori;

e. collaborare e lavorare in rete con le analoghe associazioni di Tutori volontari di MSNA presenti in altre regioni;

f. supportare le tutrici ed i tutori volontari MSNA ed ex MSNA nelle necessità relative allo svolgimento delle loro funzioni;

g. promuovere attività di studio, approfondimento e diffusione sui temi migratori particolarmente orientati ai MSNA ed ex MSNA;

h. elaborare e proporre progetti di inserimento ed inclusione alle comunità locali in Sardegna (Amministrazioni comunali, Unioni di Comuni etc.) che abbiano come beneficiari i MSNA e gli ex MSNA;

i. collaborare in modo trasversale e destrutturato a progetti comuni con altre associazioni, locali e nazionali, rivolte al soccorso, all’accoglienza, all’inserimento ed all’integrazione di migranti, con un particolare riguardo ai minori stranieri non accompagnati.

L’Associazione intende associarsi al Centro di Servizi per il volontariato Sardegna Solidale e aderire al network nazionale delle associazioni di pari obiettivo “Tutori in rete” aderendo alle sue attività formative e progettuali.

Il neo consiglio direttivo è composto al momento da 14 soci e resterà in carica fino al 31/12/2022, ne fanno parte: Silvia Beatrix Adelmann, Pasquale Alfano, Carla Cancellieri, Daniela Campo, Adriana Cappai, Maria Nella Caredda, Roberto Copparoni, Annamaria D’Angelo, Maria Bernardetta Melis, Genet Woldu Keflay. Come da statuto al suo interno sono stati eletti il Presidente, nella persona di Pasquale Alfano, Adriana Cappai quale Vicepresidente, Maria Bernadetta Melis in qualità di tesoriera e Daniela Campo come segretaria.

Comment 1

  1. Anna Maria Demontis 20 Marzo 2022

Commenta!

tredici + due =