Accordo tra sindacati e assessorato della Sanità per un confronto sulla riorganizzazione del sistema sanitario regionale sardo

L’accordo  stabilisce l’impegno dell’assessorato a garantire un adeguato coinvolgimento delle organizzazioni sindacali sui principali interventi che implicano effetti sul personale

di Giona Siani

Un maggiore coinvolgimento dei sindacati sugli aspetti della riorganizzazione del sistema sanitario regionale che possono avere ricadute sui lavoratori: è il principio stabilito nell’accordo siglato ieri fra l’assessorato della Sanità e tutte le organizzazioni sindacali di categoria firmatarie del contratto del Comparto Sanità.

In base ai criteri di trasparenza e informazione, l’accordo stabilisce l’impegno dell’assessorato a garantire un adeguato coinvolgimento delle organizzazioni sindacali sui principali interventi che implicano effetti sul personale.

“Con questo accordo – affermano l’assessore Luigi Arru e le organizzazioni sindacali- si mettono le basi per un proficuo confronto sui diversi temi che riguardano i processi di riorganizzazione del sistema sanitario regionale”.

Fra le materie oggetto di confronto, ci sono la definizione dei criteri per la mobilità, l’aggiornamento professionale, i trattamenti economici e giuridici dei dipendenti, gli eventuali percorsi di stabilizzazione del precariato, fatta salva l’autonomia della contrattazione aziendale.

Già dalle prossime settimane si terranno i primi confronti su temi specifici.

Commenta!

dodici + quattordici =