Assessorato Politiche sociali: finanziate leggi di settore, legge 162 e programma ritornare a casa

L’Assessore Arru: “l’approvazione della legge finanziaria ci consente di poter trasferire le risorse alle amministrazioni comunali in tempi rapidi”

di Antonio Tore

77 milioni di euro sono stati impegnati dall’assessorato delle Politiche sociali come acconto per le leggi di settore (sussidi a favore di specifiche categorie di persone), i piani personalizzati della legge 162 (per persone con disabilità gravi e gravissime), il programma regionale di assistenza domiciliare “Ritornare a casa”. Le risorse sono state ripartite in base di fabbisogni dichiarati dai Comuni e saranno nelle casse comunali entro un mese.

Nel dettaglio, oltre 15 milioni – il 30% dello stanziamento totale – sono destinati alle leggi di settore come acconto per il 2018.  Per Ritornare a Casa l’impegno di spesa come contributo ordinario è di 9 milioni e mezzo, mentre oltre 53 milioni – il 50% dello stanziamento totale – serviranno per dare continuità ai piani della legge 162 che sono stati tutti rifinanziati.

“Sappiamo che pazienti e famiglie hanno bisogno di avere certezza delle risorse “commenta l’assessore Luigi Arru, “e aver approvato la manovra finanziaria entro la metà di gennaio ci consente di poter trasferire le risorse alle amministrazioni comunali in tempi rapidi. Con l’impegno di spesa della Regione i Comuni possono anticipare le somme, assicurando la non interruzione dei servizi alle persone”.

Commenta!

14 − 10 =