Cagliari: colluttazione nel quartiere Marina tra un rumeno e un gambiano

Gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine hanno tratto in arresto Ionut ROSU, 24enne rumeno già noto alle Forze di Polizia, per i reati di resistenza, violenza, minacce e oltraggio a Pubblico Ufficiale

 redazione

Nella serata di ieri un equipaggio del Reparto Prevenzione crimine, mentre percorreva la centralissima via Cavour nel quartiere della Marina ha notato un cittadino straniero correre verso gli agenti inseguito da un altro individuo. Il giovane straniero, nato in Gambia nel 1999, raggiunta la pattuglia, visibilmente terrorizzato, ha mostrato evidenti segni di una colluttazione e urlando ha riferito di essere stato picchiato dall’uomo che lo inseguiva. Quest’ultimo è stato subito bloccato dagli operatori ed identificato per Rosu Ionut 24enne, nato in Romania ma residente a Cagliari.

Il ROSU, nonostante la presenza degli Agenti si è mostrato visibilmente agitato, violento e poco collaborativo e sempre aggressivo nei confronti della vittima che si era presentata con una evidente tumefazione all’occhio sinistro chiaro segno di una colluttazione.

Il rumeno non riuscendo ad avvicinarsi per proseguire l’azione violenta verso il gambiano, ha iniziato ad inveire contro gli Agenti che, data la particolare situazione, hanno messo in sicurezza il Rosu per poi accompagnarlo in Questura.

Sottoposto a rilievi fotodattiloscopici presso gli uffici della Polizia Scientifica è stato compiutamente identificato in quanto già pregiudicato per reati di violenza, contro il patrimonio e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il Rosu è stato tratto in arresto e su disposizione del PM è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima previsto nella mattinata odierna.

 

Commenta!

tre + otto =