Cagliari: “Festa del Gusto” con prodotti alimentari sardi e  di altre regioni  – VIDEO

Presenti anche  furgoni (variopinti e dalle forme particolari) che riguardano lo “Street Food”. In questa presentazione non si notano confini geografici: i furgoni della Spagna, di Cuba, dell’India, della Grecia

 di Antonio Tore

Tanti  stand presenti nell’area portuale a Cagliari per la manifestazione “La Festa del Gusto” che si tiene dal 2 al 4 giugno. Dopo il lusinghiero risultato ottenuto nel  2016, organizzato dall’Associazione “Primavera sulcitana”, quest’anno lo spazio espositivo e delle manifestazioni collegate si svolgono in oltre 10.000 mq che, dal molo Sanità arriva fino alla calata Azuni.

Il maggior spazio espositivo, consente di aprire la manifestazione dall’ambito della Sardegna ad altre regioni italiane e anche ad alcune realtà internazionali. E così, oltre ai prodotti alimentari e dell’artigianato tipici della nostra isola (formaggi, vini, birre artigianali, pane, torrone, salumi, dolci, cestini, fregola, ecc.), sono diversi prodotti provenienti da altre regioni italiane ad attrarre i molti cagliaritani e turisti, tutti affollati fin dalle prime ore della mattina.

Le maggiori curiosità sono rivolte agli arancini e cannoli siciliani, i salumi e sottoli piccanti calabresi, le lavorazioni sotto vari forme e gusti della liquirizia abruzzese, i prodotti tipici di Norcia, gli arrosticini dell’Emilia Romagna, per citarne solo alcuni. Presenti anche espositori stranieri che propongono i propri gusti in arte culinaria: le carni argentine e le cucine di Santo Domingo e Colombia.

Una novità della manifestazione del 2017 è la presenza dei furgoni (variopinti e dalle forme particolari) che riguardano lo “Street Food”. In questa presentazione non si notano confini geografici: i furgoni della Spagna, di Cuba, dell’India, della Grecia sono uniti, in un’ipotetica catena, con i furgoni provenienti dalla Sardegna che rappresentano anche le zone interne dell’Isola.

Cosi, i profumi della paella spagnola rivaleggia con gli odori dell’asado argentino, le spezie indiane con il mojito cubano, i cooking peruviani con il the marocchino, lo tzatzichi greco con le liquirizie abruzzesi, il gusto delle birre artigianali Nora di Oliena con quelle di nuovissima produzione provenienti da Bacu Abis.

Di pomeriggio sono previsti balli tradizionali greci, con la presenza di 9 ballerini che coinvolgeranno il pubblica nel sirtaki e salsa cubana, in compagnia di Juan Felix Chatillain e Josè Carlos Moutes Cueller. Guardate il Video.

Commenta!

due × 4 =