Cagliari: identificato e posto agli arresti  domiciliari  il palpeggiatore  seriale

La  Squadra Mobile ha arrestato un cagliaritano di 47 anni responsabile di violenza sessuale ripetute con tre episodi di palpeggiamenti a donne nel Bus Ctm e  in altre occasioni

 di Antonio Tore     

Al termine di una complessa ed articolata attività di indagine, gli investigatori della Squadra Mobile hanno arrestato ai domiciliari in una struttura riabilitativa un uomo, 47enne cagliaritano, responsabile in più occasioni di gravi atti di libidine in danno di più soggetti.

Gli episodi contestati all’individuo risalgono il primo al 20 febbraio scorso quando all’interno del bus del Ctm ha palpeggiato una donna e due ragazze minori; il secondo episodio si è verificato il giorno 21 in danno di una donna, che si trovava all’interno di un’autovettura con il finestrino abbassato mentre era intenta a fare manovra di parcheggio, è stata toccata dall’uomo che è riuscito a palpeggiare il petto della vittima; il terzo episodio risale al 23 febbraio in viale Frà Ignazio in questo frangente la vittima è una giovanissima studentessa che si è vista toccare la coscia dall’uomo.

Le denunce presentate dalle vittime e il riconoscimento fotografico hanno indirizzato gli Investigatori verso il soggetto già noto per il suo “modus operandi” e per essere stato segnalato anche per recenti episodi di atti osceni in luogo pubblico commessi in un comune dell’hinterland. Lo stesso ha precedenti specifici per delitti contro la libertà sessuale.

L’attività di indagine ha visto anche il coinvolgimento di personale dell’Arma dei Carabinieri.

 

Commenta!

tre × 3 =