Cagliari: inaugurata una piazza dedicata alle vittime del Moby Prince

Lo spazio davanti alla capitaneria di Porto da oggi si chiama “Piazza Vittime del Moby Prince” in ricordo dei 140  che perirono  nel naufragio del traghetto tra cui 26 sardi

 di Sergio Atzeni

Ricorre tra  pochi giorni, il 10  aprile,   l’anniversario dell’incendio del Moby Prince avvenuto nel 1991  nel quale morirono 140 persone tra cui 26 sardi.

Oggi è stata inaugurata ufficialmente la piazza dedicata a quelle vittime, situata davanti alla capitaneria di Porto e al mare così il ricordo di quei morti rimarrà  imperituro negli anni.

La spinta all’intitolazione, ben accolta dagli amministratori, è avvenuta pr merito  dell’Associazione “10 Aprile” che da decenni ormai si batte per far luce sulla tragedia sulla quale indaga una Commissione Parlamentare d’Inchiesta.

Quindi  Cagliari è la prima città italiana a voler ricordare solennemente quelle vittime innocenti  per le quali è doveroso giungere a una  verità incontestabile.

Alla cerimonia di inaugurazione  della piazza hanno partecipato  anche numerosi  familiari delle vittime,  presenti i tre senatori sardi della Commissione d’Inchiesta, Silvio Lai, Emilio Floris e Luciano Uras.

“Una giornata della Memoria” ha sottolineato  Luchino Chessa, presidente dell’Associazione 10 Aprile “per ricordare i nostri cari che sono morti quella notte in maniera atroce. Una piazza piccola, che, nonostante sia  in pieno traffico col suo rumore, sa dare tranquillità”.

 

 

 

 

 

 

Commenta!

12 − 8 =