Cagliari: oltre 16 mila stranieri nel territorio

Domani sabato 7 ottobre  al Lazzaretto, a partire dalle  9 e 30, si parlerà del   territorio cagliaritano che è diventato  multietnico,  un fenomeno  ancora da riconoscere, per le sue potenzialità sociali ed economiche

redazione

Con 16 mila 644 residenti stranieri, dato in crescita costante che si caratterizza soprattutto per il 47 per cento di giovani tra i 15 e i 39 anni, il territorio cagliaritano è multietnico.  Un fenomeno  ancora da riconoscere e valorizzare, per le sue eventuali  potenzialità sociali ed economiche.

Si parlerà di questo domattina al Lazzaretto, dalle 9 e 30, nel dibattito – organizzato dalla Camera del Lavoro in occasione della seconda edizione della Festa della Cgil – dal titolo Sconfinati, orizzonti di una Cagliari multietnica.

Dopo i saluti del segretario della Camera del Lavoro Carmelo Farci, introdurrà i lavori, coordinati giornalista Nicola Muscas, la relazione di Nicola Cabras, responsabile immigrazione per la Cgil regionale e di Cagliari. Al dibattito partecipano: la prefetta di Cagliari Tiziana Giovanna Costantino, Angela Quaquero, delegata dal presidente della Regione per le politiche sui migranti, il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, Silvana Tilocca, Dipartimento prevenzione Assl Cagliari, don Marco Lai, direttore Caritas, Enzo Costa, presidente nazionale Auser, Selly Kane, dipartimento immigrazione Cgil nazionale, Caterina Cocco, segreteria regionale Cgil. Subito dopo il dibattito ci sarà una degustazione di prodotti etnici, canti e esposizione di artigianato.

 

Commenta!

14 − 11 =