Cagliari: Spacciatore arrestato al Cep:  in un  pacchetto di sigarette aveva  alcuni grammi di Cocaina

Si chiama Gianluca Garau, pregiudicato,   è stato fermato durante   il controllo di un’area antistante un circolo di  via Flavio Gioia

redazione

Agenti della Squadra Volante hanno tratto in arresto Gianluca Garau 47enne cagliaritano, pregiudicato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’episodio è avvenuto intorno alle ore 17.15 di ieri quando un equipaggio della Squadra Volante ha effettuato il controllo di un’area antistante un circolo sito in Via Flavio Gioia, segnalata anche da diversi cittadini come luogo di intensa attività di spaccio.

Gli Agenti, in precedenza,  avevano notato un via vai sospetto di persone e, viste anche precedenti operazioni di polizia,  sempre finalizzate alla repressione del fenomeno dello spaccio di droga, hanno effettuato un controllo, unitamente ad un altro equipaggio giunto in ausilio. In particolare, i sospetti si avvicinavano ad un individuo posto dinanzi al circolo, che appariva particolarmente guardingo, per poi allontanarsi frettolosamente dopo aver scambiato qualcosa.

Al fine di eludere la vigilanza di Garau   i poliziotti sono entrati nella  zona  pilotis dalle scalette per poi raggiungere l’ingresso del bar. L’uomo, alla vista di una delle pattuglie, si è spostato verso un gruppetto di persone per poi lasciar cadere a terra un pacchetto di sigarette accartocciato e alcuni foglietti (è stato poi accertato che al loro interno erano annotati nomi e importi).

Recuperato il pacchetto di sigarette dagli Agenti, al suo interno, sono stati rinvenuti alcuni grammi di sostanza stupefacente poi risultata essere Cocaina  attraverso le analisi Drop-Test. Immediatamente bloccato dall’altro equipaggio ed identificato per Gianluca Garau è stato sottoposto a perquisizione personale e, sulla tasca dei pantaloni, è stata trovata la somma di 605  605, suddivisa in diverse  banconote,  soprattutto di piccolo taglio.

La somma rinvenuta è risultata subito incompatibile con la sua condizione di disoccupato, invece risulta verosimilmente compatibile con l’attività di spaccio per il taglio e le modalità di custodia del denaro (che è stato rinvenuto nella tasca, all’esterno del portafoglio). Tratto in arresto, su disposizione del P.M. di turno, è stato accompagnato presso la propria abitazione in attesa del processo con rito per direttissima previsto per oggi.

 

Commenta!

1 × 3 =