Cagliari: vento a 120 km/h. Traghetti Sardegna-Corsica fermi

 

Imperversa il violento maestrale che da alcuni giorni sta soffiando sull’isola con raffiche che raggiungono i 100/120 chilometri orari

di Annalisa Pirastu

 

Ancora forte vento di maestrale sulla Sardegna e che imperversa ancora  in buona parte dell’Isola. Anche oggi i collegamenti Santa Teresa-Bonifacio sono fermi. Non si registrano invece ritardi a Olbia, Porto Torres, Golfo Aranci e neppure nei traghetti da e per Sant’Antioco. I vigili del fuoco hanno effettuato più di 100  interventi ieri nella zona di Cagliari e gli operai sono al lavoro anche oggi.

L’albero caduto sull’auto di un poliziotto in piazza d’Armi a Cagliari è stato rimosso dalla squadra di operai preposti. Le strade di collegamento sono rimaste a lungo quasi impraticabili e sono intervenuti gli agenti della polizia municipale per regolare il traffico.

Si registrano disagi in tutta l’isola con i pompieri nel nuorese e in altri comuni isolani chiamati a liberare carreggiate e mettere in sicurezza le strade. L’ufficio meteorologico dell’Aeronautica militare di Decimomannu, ha registrato ieri raffiche di maestrale a 120 km orari su Elmas.100 chilometri all’ora sono stati registrati a Decimomannu, Capo Caccia, Capo Carbonara e Capo Bellavista, 90 a Perdasdefogu, 80 ad Alghero e Olbia.

Le previsioni per la giornata odierna non registrano miglioramenti per quanto riguarda la violenza del maestrale. Nel Campidano sono previste punte di intensità  nella tarda mattinata e nel primo pomeriggio, che potrebbero superare i 100 chilometri orari. Stessa situazione nel pomeriggio nell’algherese e nel Sinis, con violentissime raffiche sulle Bocche di Bonifacio dove è previsto mare forza 5.

Commenta!

7 + quattordici =