Cagliari: Zedda toglie la delega a Chessa per l’alleanza del Psdaz con la Lega

Il sindaco Massimo Zedda, durante la riunione del Consiglio Comunale ha dichiarato di aver tolto la delega all’assessore dei Lavori Pubblici Chessa, dopo l’accordo tra i 4 mori e la Lega di Salvini. La delega conferita al vicesindaco Marras

di Antonio Tore

Sulla decisione del Sindaco pesa l’accordo tra il Psd’Az e la Lega di Salvini per le prossime elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

Durante la riunione del Consiglio comunale del pomeriggio, Zedda ha annunciato in aula: “Ho protocollato il ritiro della delega all’assessore Chessa e le deleghe sono state conferite all’assessore Marras. È mancato il rapporto di fiducia e fatti accadimenti politiche che stanno interessando la vita politica nazionale. L’alleanza con Salvini crea un imbarazzo molto forte. Troppe le nostre distanze con chi parla di “razza”.

“Non sarò candidato alle elezioni politiche”, ha detto Zedda, confermando altre sue precedenti dichiarazioni, “amo Cagliari e voglio stare a Cagliari. Se mi fosse stata chiesta, non avrei accettato nessuna candidatura. Mi sembra che i numeri per governare  a Cagliari ci sono e non ci sono problemi di elezioni anticipate, anche per le dichiarazioni di altri esponenti del Psdaz in Consiglio Comunale che si sono dichiarati contrari all’accordo dei vertici del partito con Salvini. Con loro non è venuta meno la fiducia”.

Fabrizio Rodin, capogruppo Pd, intervenendo in aula, ha dichiarato che “La maggioranza in Comune non può essere retta dalla Lega. Non possiamo mettere la testa sotto la sabbia. Per noi questi sono valori non negoziabili e su temi come questi siamo disposti a tornare a casa”.

 

Da registrare la prima dichiarazione “politica” in merito a quanto accaduto al Comune di Cagliari.

Stefano Tunis, consigliere regionale di FI, cosi commenta: “Della recente affermazione di Massimo Zedda sulle ultime elezioni amministrative rimane solo la sua riconosciuta arroganza. Le recenti decisioni del Partito Sardo d’Azione non fanno venir meno la fiducia in un Assessore, ma determinano la mancanza di una maggioranza politica dopo la decisione di Massimo Zedda di togliere la delega al consigliere Chessa”.

Il sindaco Zedda eviti azioni dimostrative e rassegni subito le dimissioni restituendo la parola agli elettori. Può sempre decidere di ripresentarsi alla stessa competizione, conclude Tunis, magari questa volta senza andare alla ricerca di improbabili alleanze”.

 

Commenta!

due × uno =