Camusso a Cagliari con un fitto programma di incontri e iniziative

Martedì 4 aprile  sarà a Cagliari la segretaria generale della Cgil Susanna Camusso,   nel quadro delle iniziative di sostegno alla campagna referendaria e per la proposta di legge per “La Carta Universale dei Diritti sul Lavoro”

redazione

Il numero uno della Cgil sarà a Cagliari martedì 4 aprile fresca della vittoria sui Voucher aboliti con un decreto legge il 17 marzo e contro i quali la Cgil aveva promosso un quesito referendario che ha praticamente ottenuto la vittoria senza il voto e il parere degli italiani quindi.

Mentre la Cgil festeggia non fanno certo festa decine di imprenditori che sui quei tagliandi contavano per un aiuto nei lavori saltuari  e i tanti  lavoratori che avevano la possibilità di raggranellare qualche  soldo lavorando almeno qualche giorno. Ora bisogna vedere se i tanti lavoratori che non troveranno più lavoro tramite quei voucher, anche se saltuario, saranno assunti dalle aziende. Cosa abbastanza improbabile.

La Cgil, con la Camusso in prima linea,  sostiene che “Il decreto in materia di  Voucher e appalti è un risultato importante perché dimostra che non è impossibile liberarsi dalla precarietà. Vogliamo però dire che noi continuiamo la campagna elettorale tenuto conto che:  qualunque decreto legge ha valenza provvisoria per 60 giorni e se, non convertito, decade e perde efficacia fin dall’inizio; anche una legge approvata dal Parlamento deve essere vagliata dalla Corte di Cassazione, che è l’unico soggetto che può ritenere superati i quesiti evitando così il ricorso al voto referendario”.

Ecco perché il segretario generale della Cgil  continua a  girare l’Italia con iniziative di sostegno alla campagna referendaria e per la proposta di legge per “La Carta Universale dei Diritti sul Lavoro”.

Il programma delle iniziative prevede, la mattina, alle 8, assemblea con i lavoratori dell’area industriale di Sarroch  (mensa consortile Cacip di fronte all’ingresso Saras), alla 10 volantinaggio al mercato rionale di Pula, alle 11,30 assemblea al Piccolo Auditorium di piazzetta Dettori a Cagliari.

Il pomeriggio, dalle 15, al Teatro Lirico di Cagliari, dopo i saluti del segretario della Cgil di Cagliari Carmelo Farci, l’iniziativa, coordinata da Carmina Conte, prevede l’intervista a Susanna Camusso dei giornalisti Roberta Secci Agi, Roberta Celot Ansa, Umberto Aime La Nuova Sardegna, Giuseppe Meloni L’Unione Sarda, il dibattito con Michele Carrus, Segretario Regionale Cgil, e gli interventi di Omar Chessa, docente di Diritto costituzionale all’Università di Sassari, Sabrina Perra, docente di Sociologia dell’organizzazione all’Università di Cagliari, Gianni Loy, docente di Diritto del lavoro all’Università di Cagliari, Luca Santus, studente di Scienze Politiche, Ateneo di Cagliari.

 Alla serata partecipano il musicista Leonardo Sarigu, che in apertura suonerà con il Flicorno l’Inno dei Lavoratori, e gli attori Simeone Latini e Felice Montervino che reciteranno i monologhi sul tema della precarietà e dei diritti nel lavoro.

 

 

Commenta!

18 − quattordici =