Concerto per il Capodanno Ortodosso

Grande concerto al Conservatorio di Cagliari per celebrare il Capodanno ortodosso

di Paolo Piu

Anche quest’anno il capoluogo sardo ha dedicato un intero pomeriggio alla celebrazione del capodanno ortodosso, nell’ambito del Progetto “Rete per la conoscenza e aggregazione” a cura dell’Associazione Cittadini del Mondo e all’attività del Console onorario della Repubblica Belarus Giuseppe Carboni, che ormai da ben 8 anni, si attiva affinché questa festività sia celebrata e condivisa sia dagli Slavi che da tanti anni ormai vivono e lavorano nella nostra isola, sia dai Sardi che intendono condividere un momento di gioia e di festa con questa non piccola comunità. Il 12 gennaio dopo il saluto delle autorità presenti all’evento presso il Conservatorio “Pierluigi da Palestrina”, il gruppo artistico bielorusso “Marou”  della città di Brest, ha eseguito una serie di brani della tradizione slava, reinterpretandoli in chiave più moderna, alcuni dei quali ben noti anche al pubblico occidentale, tra cui “Kalinka”, “Those were the days” “Ochi chyornye” e l’immancabile “Katiusha”, che verso le 18.00 ha concluso la bella serata durata oltre 2 ore. I musicisti bielorussi sono stati  accompagnati da alcuni docenti del conservatorio di Cagliari che hanno anche inaugurato il concerto, arricchito dalla partecipazione del Maestro Luigi Lai alle launeddas.

Commenta!

due × uno =