Consiglio comunale di Assemini approva bilancio di previsione 2018

Il documento conferma tutte le iniziative avviate fin dall’insediamento, rafforzandone alcune e introducendone altre totalmente nuove di zecca

di Antonio Tore

 

Le voci di spesa previste per il 2018, confermano la programmazione culturale, come “Leggo di Notte” e “Innamor’art” con cui l’Amministrazione Comunale promuove la realizzazione di nuovi murales. Verranno confermate le iniziative a sostegno delle vie commerciali (le oramai tradizionali Festa della Birra, Festa della Musica, Festa dello Sport). Non solo: è previsto anche lo Sportello Europa, il registro epidemiologico, e il finanziamento dei progetti didattici nelle scuole “Legarsi alla città”.

Anche per il 2018 saranno riservati 35.000 euro per il cosiddetto “bilancio partecipato”, che un anno fa ha permesso ai cittadini di destinare la stessa cifra nell’acquisto di defibrillatori per le scuole cittadine. Confermato anche il “bilancio illustrato” con cui si permette ai cittadini dati e numeri del bilancio appena approvato. Novità in arrivo – tra gli altri – con l’avvio degli orti urbani, dello spazio di coworking pubblico.

E’ stato poi reso operativo l’elenco delle opere che verranno realizzate ad Assemini grazie all’accordo “Bricoman”, laddove l’azienda privata ha versato nelle casse cittadine risorse per 2 milioni e 300 mila euro, comprese le opere di urbanizzazione primaria:

  1. a) Adeguamento viario del Corso Africa consistente nella realizzazione di una rotatoria tra Corso Africa, Piazzale Oceania e Via Gobetti;
  2. b) Riqualificazione piazza Santa Lucia, con nuova pavimentazione e arredo urbano. In questo modo, grazie a delle somme ottenute dagli accordi pubblico-privati, si riqualiifhcerà completamente la piazza che diventerà il Parco di Santa Lucia, compresa l’installazione di giochi per bambini;
  3. c) Realizzazione di impianti fotovoltaici per produzione di energia elettrica sulle coperture delle scuole e degli immobili comunali; l’obiettivo è quello di impreziosire quanto già fatto per gli Istituti cittadini soprattutto con i finanziamenti Iscol@, realizzando degli impianti fotovoltaici e dunque lavorando anche nel settore green per la produzione di energia rinnovabile;
  4. d) Restauro chiesa di Sant’Andrea e riqualificazione della piazza antistante, di fatto la piazza ‘cartolina di ingresso’ del Paese;
  5. e) Restauro stabile ex Cassa Rurale di Credito Agrario, in centro storico;
  6. f) Realizzazione di un Parco Urbano di verde pubblico, in via Volta, in località Cuccuru Macciorri;
  7. g) Completamento della riqualificazione del complesso sportivo di via Coghinas, che dopo la pista di atletica si occuperà della realizzazione di tribune, spogliatoi, recinzione, opere esterne viarie e parcheggi;
  8. h) Variante urbanistica al piano di Risanamento Urbanistico e Opere di riqualificazione e di decoro urbano nel quartiere di Truncu is Follas;
  9. i) Progetto Guida e Piano Attuativo Area Artigianale individuata nel Piano Urbanistico Comunale nella strada “Is Canadesus” di collegamento SS130 e SS131.

Commenta!

13 + 12 =