Elezioni a Selargius: sabato alle 12 ultimo termine per la presentazione delle liste

I selargini attendono che la nuova Giunta migliori la situazione di quella che è tutti gli effetti una città, la terza per importanza nell’ambito metropolitano, con l’augurio che diventi finalmente vivibile sono tutti i punti di vista

di Sergio Atzeni

La campagna elettorale a Selargius entra nel vivo e sabato entro le 12 i giochi saranno fatti, infatti scadrà il termine per la consegna delle liste collegate ai candidati sindaci. Non perché la competizione non sia già iniziata, infatti i concorrenti alla conquista della poltrona più alta del comune Gigi Concu per il centrodestra, francesco Lilliu per il centrosinistra, Valeria Puddu Movimento 5 Stelle e Nanni Pulli lista civica, hanno iniziato il duello a distanza sparando per adesso bordate a basso potenziale verso gli avversari ma che diventeranno sicuramente bombardamenti a tappeto man mano che le lezioni dell’11 giugno si avvicineranno.
I selargini attendono che la nuova Giunta migliori la situazione di quella che è tutti gli effetti una città, la terza per importanza nell’ambito metropolitano, e che diventi finalmente vivibile sono tutti i punti di vista. I collegamenti e la viabilità sono forse al primo posto perché chi vive a Selargius, in maggioranza, deve spostarsi per raggiungere il posto di lavoro e per questo collegamenti efficienti vorrebbero dire vita più tranquilla e macchina lasciata a casa.

Una città come Selargius ha bisogno di non essere solo dormitorio ma di poter trattenere per lo svago i suoi abitanti con una politica dei centri commerciali naturali con aree pedonali e con la programmazione di eventi che attirino non residenti e diano occasioni di andare avanti a tanti commercianti. Poi il grande quartiere di Su Planu che attende risposte dal punto di vista dei servizi comunali da avere a disposizionenperché non è possibile che un anziano sia costretto a raggiungere il Comune di via Istria per avere un certificato diverso da quelli anagrafici.

Per quanto riguarda il lavoro i tanti giovani selargini vorrebbero almeno avere degli orientamenti e il comune può fare molto in questo senso ma anche favorendo insediamenti di aziende non invasive nel territorio con incentivi di vario genere perché trattenere i giovani vuol dire anche avere un futuro per la cittá. Da incentivare anche le attività agricole nelle quali selargius ha tanto ancora da dire e che oggi sono ritornate prepotentemente alla ribalta perché costituiscono una risorsa da sfruttare con l’applicazione di tecniche moderne.
Insomma tanta carne al fuoco e tanti problemi da risolvere e Gigi Concu, Francesco Lilliu, Valeria Puddu e Nanni Pulli dovranno dare la loro ricetta per curare e migliorare la salute di Selargius per convincere gli elettori a votarli ed essere così scelti per guidare la Giunta che deve realizzare le loro promesse tenendo presente che i selargini saranno dei controllori critici, attenti ma precisi.

Commenta!

3 × 1 =