Festa degli alberi a Cagliari nel nuovo spazio di via Delogu e a monte Urpinu

L’Assessore Paolo Frau ha partecipato alla Festa degli Alberi con il doppio appuntamento a San Bartolomeo e a Monte Urpinu, dove è stato dedicato uno spazio all’agronomo Rafaele Pischedda

 di Annalisa Pirastu

Festa degli Alberi con l’Assessore Paolo Frau che ha partecipato alla messa a dimora delle piantine donate da Forestas in via Delogu.

Oleandri, piccoli ulivi e altre piantine sono andate ad abbellire il giardino nel nuovo Borgo di San Bartolomeo, ognuna con il cartellino del nome dello studente che ha contribuito a metterla a dimora.

L’assessore ha poi presenziato alla cerimonia di intitolazione di uno spazio di Monte Urpinu a Rafaele Pischedda, agronomo cagliaritano che ha contribuito alla realizzazione dell’attuale parco oltre che di Monte Claro.

Hanno collaborato con l’Assessore al Verde Pubblico, oltre ai partners dell’iniziativa Legambiente e l’Ordine degli Agronomi e Forestali, anche i piccoli alunni di alcune scuole cagliaritane. I primi ad arrivare in via Raffaello Delogu, dove gli operai avevano già preparato le buche per la messa a dimora delle piante, sono stati gli studenti della direzione didattica di Is Mirrionis.

“Questo sarà un nuovo giardino – ha commentato l’Assessore Frau – che andrà ad abbellire il nuovo Borgo di San Bartolomeo e che, grazie alla collaborazione di questi bambini, verrà seguito e monitorato in modo che possa essere un luogo di ritrovo per piccoli e adulti”.

Conclusi i lavori di messa a dimora delle piantine nel nuovo spazio, Paolo Frau ha raggiunto i rappresentanti del Lyons Club Monte Urpinu e dell’Associazione Musa in via Vidal, dove è stata inaugurata l’istallazione creata da Mazzamurru.

Uno spazio dedicato alla memoria dell’ agronomo Rafaele Pischedda che con la sua passione e con la sua incessante attività, ha contribuito in maniera fondamentale alla nascita del Parco di Monte Urpinu e del Parco di Monte Claro.

L’assessore ha incontrato gli studenti della scuola media di via Stoccolma dove ricordando l’agronomo Pischedda ha lanciato un appello ai ragazzi. “Il messaggio che ci arriva da Rafaele Pischedda è evidente: ciascuno di noi può fare qualcosa per l’ambiente dove viviamo e l’ambiente nel quale viviamo migliora molto se noi contribuiamo anche piantando degli alberi”.

 

Commenta!

tre × uno =