Guardia di Finanza: in Sardegna oltre 22 mila interventi nel 2016

Le attività vanno  dalla prevenzione e repressione dell’evasione fiscale, al contrasto della criminalità economica e organizzata, dalla lotta agli sprechi di risorse pubbliche all’antiriciclaggio, dalla lotta ai traffici illeciti al concorso nella salvaguardia della vita umana, anche avvalendosi dei mezzi aerei e navali

di  Antonio  Tore

Si è svolta oggi a Cagliari, nel  Comando Regionale della Guardia di Finanza  la presentazione del “Rapporto Annuale 2016”  e la prospettiva   per il 2017. Le attività vanno  dalla prevenzione e repressione dell’evasione fiscale, al contrasto della criminalità economica e organizzata, dalla lotta agli sprechi di risorse pubbliche all’antiriciclaggio, dalla lotta ai traffici illeciti al concorso nella salvaguardia della vita umana, anche avvalendosi dei mezzi aerei e navali: operazioni che oggi, più che mai, proiettano la Guardia di Finanza nel suo ruolo di polizia economica e finanziaria, sempre più a individuare i possibili profili di connessione tra gli illeciti fiscali e ogni forma di delinquenza, generando positivi riflessi di carattere sociale.

Il Comandante Regionale, Gen. B. Bruno Bartoloni, ha inteso ribadire come “anche in Sardegna, sulla base delle direttive del Ministro dell’Economia e delle Finanze, al Corpo è stata affidata, nel percorso di completamento della riforma fiscale e in via del tutto complementare rispetto alle funzioni delle Agenzie Fiscali, la responsabilità di combattere le grandi evasioni, le frodi organizzate e il sommerso, in un quadro generale di certezza, stabilità e semplificazione del sistema fiscale e di sostegno dei contribuenti onesti nell’adempimento spontaneo agli obblighi tributari.

Un compito che si sviluppa attraverso un’azione integrata nella quale la lotta all’evasione fiscale si interconnette con la corretta gestione della spesa pubblica e con il contrasto della criminalità e del terrorismo. Un’azione che, in un’isola come la Sardegna, si svolge sempre più sul mare in attuazione delle nuove disposizioni in materia di riorganizzazione delle Forze di Polizia”.

Sono state concluse 934 indagini di polizia giudiziaria, cui si aggiungono 2.691 interventi fra verifiche e controlli fiscali a tutela del complesso degli interessi erariali comunitari, nazionali e locali. In tale ambito, rientrano anche 286 controlli per la ricostruzione della posizione reddituale e patrimoniale a richiesta di altre Autorità. I servizi si sono basati su una selezione preventiva e mirata degli obiettivi, supportata dal ricorso alle oltre 40 banche dati e applicativi disponibili, dall’intelligence e dal controllo economico del territorio.

Denunciati 130 persone  responsabili di 174 reati fiscali, il 71% dei quali riguarda gli illeciti più gravi di emissione di fatture per operazioni inesistenti e dichiarazione fraudolenta, occultamento di documentazione contabile e indebita compensazione, a testimonianza dell’impegno dei Reparti del Corpo nei confronti dei fenomeni di frode ed evasione più complessi e articolati.

Sono stati individuati 453 casi di violazioni all’IVA, anche nella forma della “frode carosello”, 11 casi di evasione fiscale internazionale, 228 casi di evasione immobiliare, in particolare nel settore delle cessioni/acquisti di immobili per importi COMANDO REGIONALE SARDEGNA GUARDIA DI FINANZA Ufficio Operazioni – Sezione Stampa e Relazioni Esterne 3 diversi da quelli dichiarati, nonché 273 soggetti che sono risultati completamente sconosciuti al Fisco. 76 datori di lavoro risultano aver impiegato 70 lavoratori in “nero” e 142 lavoratori irregolari. Sequestrate disponibilità patrimoniali e finanziarie per il recupero delle imposte evase nei riguardi dei responsabili di frodi fiscali per oltre 28,5 milioni di euro e avanzate proposte di sequestro per oltre 26 milioni di euro. Oltre 18.500 interventi condotti nell’ambito del controllo economico del territorio. Tra questi, si segnalano, in particolare, quelli svolti in materia di controlli strumentali (12.974), trasporto merci su strada (4.709, di cui 1.101 nel settore della circolazione dei prodotti sottoposti ad accise) nonché in materia di indici di capacità contributiva (527).

 

 

 

 

Commenta!

due − 1 =