La Banda Musicale Monastir in Olanda  alle “Olimpiadi della Musica”

Dopo la vittoria del concorso “Il Flicorno d’oro” a Riva del Garda, La Banda Musicale Monastir concorre ora all’evento bandistico più importante del mondo: il World Music Contest, che si svolge in Olanda nella città di Kerkrade ogni quattro anni

 di Maria Cristiana Ardu

C’era una volta… non è solo l’inizio di una bella fiaba, ma il principio di un progetto lungo tre anni che sta vedendo la sua completa realizzazione tra poco meno di una settimana. La Banda Musicale Monastir dopo la vittoria del concorso “Il Flicorno d’oro” a Riva del Garda, ha visto bene di concorrere per l’evento bandistico più importante del mondo: il World Music Contest, che si svolge in Olanda nella città di Kerkrade ogni quattro anni.

Per questa particolare competizione si è deciso di avvalersi della collaborazione di un compositore esperto come Hardy Mertens, il quale ha inserito per la prima volta all’interno di una composizione per banda il suono ancestrale delle pietre dell’artista scomparso Pinuccio Sciola.

Il brano inedito “La  memoria delle pietre” è il filo conduttore tra i suoni della creazione del mondo e la magia di una banda. Il compositore segna meticolosamente in partitura dei riferimenti, quasi delle visioni che accompagnano sapientemente il direttore Alessandro Cabras durante l’esecuzione. Il tutto inizia da delle “domande senza fine” che trovano la loro realizzazione nel corso del brano, note scintillanti, angeli dell’universo, terze guerre mondiali; il brano di Mertens si conclude con la voce di un angelo, affidata alla componente più giovane dell’associazione Eleonora Cabras la quale ha il compito di annunciare “final-mente futuro”.

Il 30 luglio la banda Musicale Monastir avrà il gravoso compito di portare alto il nome della Sardegna nel mondo, certi che lo farà con passione e dedizione attendiamo con fermento un risultato positivo.

Foto di Daniele Cherenti

 

Commenta!

quindici + 4 =