Migrantour: incontro a Monserrato

A distanza di circa due anni dall’avvio del primo progetto in Sardegna di Migrantour “Le nostre città invisibili”, promosso a livello europeo da ACRA e da Viaggi solidali e finanziato dall’AICS. L’incontro si è tenuto a Monserrato presso il Centro Polisportive Giovanili Salesiane di via Capo Comino dovei partecipanti e sostenitori del progetto si sono dati appuntamento per fare un consuntivo delle attività e condividere un pranzo multietnico.

Per l’occasione ha partecipato anche una gradita ospite dell’Acra di Roma, Francesca De Stefano, che è venuta in Sardegna per effettuare il monitoraggio di fine attività.

Nel corso dell’incontro si è parlato anche della prosecuzione del progetto per non disperdere la preziosa esperienza maturata in questi ultimi due anni. In questo periodo infatti circa 15 giovani in prevalenza extraeuropei si sono cimentati nel racconto di una città invisibile a molti cittadini, come il quartiere di Marina quello vissuto da tante persone che spesso incontriamo per strada ma che non conosciamo o peggio presumiamo di conoscere…

Migrantour infatti ha proprio permesso a tanti di scoprire sotto altra luce luoghi e persone che si conoscevano poco o solo superficialmente.

Grazie a Migrantour inoltre si è avuto modo di favorire il dialogo e contribuire al superamento di pregiudizi e stereotipi che sempre più spesso prendono corpo nella nostra società.Speriamo dunque che il progetto prosegua e riscuota sempre maggiore successo.

GRAZIE MIGRANTOUR E GRAZIE… AMICI DI SARDEGNA

Si ringrazia per il sostegno ricevuto da il CSV Sardegna Solidale

Commenta!

diciotto − 5 =