Nuova linea CTM per via San Simone con capolinea piazza Matteotti

La nuova linea è  nata dalle esigenze di raggiungere l’Assessorato Regionale del Lavoro, sia da parte dei dipendenti che dei cittadini quindi in molti potrebbero andare  al lavoro in bus

di Antonio Tore

La nuova linea San Simone nasce dall’esigenza di rispondere ad una domanda di trasporto pubblico dei lavoratori dell’Assessorato regionale del Lavoro di Via San Simone. Gli Uffici dell’Assessorato sono aperti al pubblico la mattina dalle 9.00 alle 13.00 ed il martedì, mercoledì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 18.00 ed il personale impiegato è di circa 150 unità.

La nuova linea, nata dalle esigenze di raggiungere l’Assessorato Regionale del Lavoro, sia da parte dei dipendenti che dei cittadini, seguirà il seguente percorso: P.zza Matteotti (capolinea) – Via Roma – P.zza del Carmine –  Viale Trieste- Via Santa Gilla – Via Campo Scipione  – Via San Simone -Assessorato regionale del Lavoro – Centro Commerciale Auchan – Via San Simone – Via Campo Scipione – Via Flumendosa – Via Sant’Avendrace – Viale Trieste –  Via Roma – P.zza Matteotti (capolinea).

“L’attivazione sperimentale della nuova linea da parte del CTM è un’ottima notizia che consentirà un più agevole contatto tra i nostri uffici e i cittadini” – ha detto l’Assessore regionale del lavoro Virginia Mura. “Ai nostri sportelli si rivolge per lo più un’utenza debole, alla quale è molto importante che gli uffici assicurino un servizio pubblico efficiente”.

“La nuova linea Ctm – ha concluso l’esponente della Giunta regionale -, permetterà inoltre ai dipendenti dell’Assessorato di non essere costretti all’uso dell’auto per raggiungere il posto di lavoro, con evidenti ricadute positive anche sul piano ambientale”.

L’Assessore Comunale alle Politiche della casa e Mobilità Luisa Anna Marras, ha dichiarato: “L’estensione della linea San Simone, risponde in pieno alla finalità del servizio di pubblico trasporto, che è quello di incontrare le esigenze della cittadinanza. Incentivare l’uso dei mezzi di trasporto collettivo negli spostamenti per il lavoro, così come nei percorsi giornalieri verso la scuola, rappresenta uno degli obiettivi principali della politica di mobilità della Amministrazione. L’ampliamento del percorso di questa linea soddisfa anche l’esigenza di collegare il centro cittadino con una zona non altrimenti facilmente raggiungibile, se non con il mezzo privato”.

“Le politiche condivise tra Amministrazione e CTM e l’incremento dell’offerta del servizio di trasporto contribuiscono a rendere Cagliari più sostenibile e accessibile, più vivibile e meno inquinata, non solo nel centro storico”, ha concluso l’Assessore.

Fabrizio Salvatore Marcello, Consigliere della città metropolitana di Cagliari, delegato in materia di viabilità mobilità e trasporti ha dichiarato che “ il CTM offre un servizio che comprende e serve otto comuni, ed è un’azienda che ha dimostrato negli anni qualità certificata dei propri servizi, professionalità di tutte le lavoratrici e lavoratori e innovazione tecnologica.

Ma la città metropolitana di Cagliari che rappresento oggi è costituita da 17 comuni che auspichiamo possano essere tutti serviti dal CTM, con un miglioramento complessivo del servizio e pari opportunità per tutti i cittadini del territorio. Noi siamo pronti alla sfida che ci aspetta sia su gomma che su ferro”.

“Abbiamo voluto rispondere all’esigenza dei lavoratori e degli utenti dell’Assessorato Regionale del Lavoro e del Centro commerciale – ha concluso Roberto Murru, Presidente di CTM S.p.a. – utilizzando un modello di analisi e pianificazione scientifica,  basato su indagini e dati dei passeggeri trasportati. Questo ha comportato una revisione di una linea già esistente, rimodulandola, senza peraltro incrementare i chilometri percorsi e quindi i contributi sostenuti dalla Regione Sardegna e da tutti i contribuenti”.

 

Commenta!

due × cinque =