Orroli: individuato un cadavere nel lago Mulargia. Potrebbe trattarsi di uno dei tre dispersi

Erano usciti in barca per una battuta di pesca il 1 luglio e non avevano fatto ritorno

di Antonio Tore
I sommozzatori, impegnati nella ricerca dei corpi dei tre pescatori dispersi dal 1 luglio, hanno individuato questa mattina nel lago Mulargia un corpo.

Probabilmente appartiene a una delle tre persone che da quel sabato risultano disperse.

Al momento non è stato possibile risalire alla identità della persona, se, cioè si tratti del cadavere di Remo Frau, 50enne, del figlio Nicosur di 17 anni o del 42enne Gianfranco Sirigu.

Il gruppetto era uscito per una battuta di pesca su una barca e non ha mai fatto rientro. Fin dall’inizio delle denuncia di scomparsa i sommozzatori li cercavano nelle acque del lago ed avevano fatto sospendere l’erogazione dell’acqua esaminando anche le pompe.

Prima di spostare il corpo, che si trova ad alcune decine di metri di profondità, devono essere effettuati alcuni accertamenti e solamente in seguito il cadavere potrà essere recuperato.

Sul posto è arrivato anche il medico legale.

Commenta!

17 − tredici =