Pula: violenza sessuale su una14enne

 

di Annalisa Pirastu
Il titolare di un centro immersioni per escursioni subacquee è stato arrestato con l’accusa di  violenza sessuale ai danni di una ragazza di quattordici anni. L’uomo di 53 anni,  si occupa di immersioni subacquee nella zona di Calaverde a Pula.

Il gip di Cagliari che stava indagando sul caso, ha dato mandato  ieri pomeriggio ai militari della stazione dei Carabinieri di Pula, di eseguire l’ordinanza di custodia cautelare.

La vicenda che ha visto protagonista dell’accusa il 53enne, risale allo scorso mese di luglio.

Sembra che l’ istruttore subacqueo, sia stato segnalato alle autorità da un turista di nazionalità francese che ha riferito di comportamenti osceni dell’uomo  proprio nei confronti della figlia del turista francese.

L’istruttore avrebbe messo in atto comportamenti osceni davanti  alla 14enne, nel corso un’escursione subacquea nella zona di Cala Verde.

Dopo la denuncia di qualche giorno fa, l’accusato si sarebbe difeso sostenendo che l’intera vicenda si baserebbe su un equivoco.

Gli inquirenti hanno acquisito le registrazioni video che sono state estrapolate da una telecamera subacquea. Pare che proprio le registrazioni abbiano condotto all’arresto dell’uomo.

Commenta!

uno × 2 =