Regione: 2,3 milioni per la Sicurezza nei Pullman e la prevenzione degli atti di teppismo

La Giunta regionale  ha anche stanziato 65 milioni per le strade statali 195 Cagliari-Pula e 125 Burcei-Sinai-Maracalagonis

redazione

Sistemi di controllo sui pullman per monitorare i movimenti della flotta e il numero di passeggeri, aumentare i livelli di sicurezza e qualità e per limitare gli atti vandalici. Con questa finalità la Giunta, su proposta dell’assessore dei Trasporti Massimo Deiana, ha destinato 2,3 milioni di euro provenienti dalle risorse Por Fesr 2014-2021 (Asse IV – Azione 4.6.3). I bus saranno dotati di impianti tecnologici di bordo che consentiranno una più attenta vigilanza e una maggiore prevenzione anche relativamente agli atti di violenza nei confronti del personale. “È una risposta alle frequenti segnalazioni di malcontento provenienti dall’utenza a causa delle numerose azioni di teppismo – ha detto Deiana – e così potremo vigilare al meglio e migliorare ulteriormente il livello qualitativo del servizio offerto”. L’intervento sarà destinato in primis ai mezzi Arst, vista la capillarità dell’attività dell’azienda sull’intero territorio regionale.

Dal Patto  arrivano per la Sardegna 65 milioni di euro per le strade statali 195 Cagliari-Pula e 125 Burcei-Sinai-Maracalagonis. L’ha deciso la Giunta, su proposta dell’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda che dice: “Con il Patto firmato a luglio scorso riusciamo a dare risposte flessibili e integrate alle diverse esigenze territoriali, con un più efficace coordinamento tra i diversi strumenti di programmazione e pianificazione e tra le diverse fonti finanziarie disponibili, nonché tra i diversi soggetti istituzionali. Il Patto dunque è pienamente operativo”.

 Statale 195 Cagliari-Pula. L’intervento prevede il completamento dell’itinerario Cagliari-Pula e il collegamento con la Statale 130 e l’aeroporto di Elmas, e viene considerato intervento strategico all’interno del Patto per la Sardegna. Il primo stralcio, con un importo di 2 milioni e 800mila euro, pianifica interventi di illuminazione della galleria a doppia canna Su Nuraxeddu lunga 400 metri (700mila euro), di mitigazione del rischio idrogeologico su tutto il tracciato del secondo lotto (515mila euro), e di ripavimentazione del piano viabile necessario a migliorare la percorribilità (1 milione e 600mila euro). Il soggetto attuatore sarà il Cacip, il Consorzio industriale provinciale di Cagliari. Con il secondo stralcio si interviene sulla messa in sicurezza e l’adeguamento funzionale dei tratti più critici del lotto 2 con un importo complessivo di 27 milioni (Anas il soggetto attuatore). “Questi interventi sono un primo stralcio funzionale di immediata appaltabilità da parte del Cacip che ne ha curato la progettazione”, sottolinea Maninchedda. “Hanno lo scopo di mettere in sicurezza il tratto di strada in corrispondenza della galleria esistente, di mitigare il rischio idrogeologico e rendere più agevole la percorribilità della strada. Per decidere la priorità degli interventi abbiamo seguito le indicazioni del Cacip e di Anas”.

 

 

Commenta!

diciassette − quindici =