Regione: bando per contributi per la costruzione, l’acquisto e il recupero della prima casa.

La Regione ha pubblicato il bando  destinato a promuovere l’accesso alla proprietà della prima casa di civile abitazione, attraverso interventi di costruzione in proprio; recupero in proprio; acquisto e acquisto con recupero. I finanziamenti sono concessi indistintamente ai cittadini che ne facciano domanda per interventi ubicati nel territorio regionale.

di Antonio Tore

Il finanziamento consiste nella concessione di un mutuo da parte di uno degli Istituti di credito di seguito indicati: Banco di Sardegna e Banca Intesa San Paolo. L’importo di mutuo ammissibile ad agevolazione non può eccedere l’80% della spesa massima ammissibile. Tale limite può essere elevato fino al 100% in presenza di garanzie integrative offerte dal mutuatario secondo le disposizioni impartite dalla Banca d’Italia ai sensi dell’art. 38, secondo comma, del decreto legislativo n. 385 dell’1.9.1993.

L’importo di mutuo agevolato deve essere altresì contenuto entro il tetto massimo di € 120.000. Il mutuo ha la durata di 30 anni, 25, 20, 15 o 10 e viene ammortizzato mediante il pagamento di rate semestrali posticipate costanti (mutui a tasso fisso) o variabili (mutui a tasso variabile).

 

Guardate il Bando completo

Bando prima casa

Commenta!

1 × uno =