Regione, precariato: parte il piano di stabilizzazione

Assessore Filippo Spanu: “Noi finalmente possiamo dare immediata attuazione al piano di stabilizzazione dei precari e partire, subito dopo, con le procedure dei nuovi concorsi per l’accesso in Regione”

 redazione

 “La Conferenza Stato-Regioni ha espresso il proprio nulla osta all’attuazione della legge 37 per il superamento del precariato nel sistema pubblico regionale: noi finalmente possiamo dare immediata attuazione al piano di stabilizzazione dei precari e partire, subito dopo, con le procedure dei nuovi concorsi per l’accesso in Regione. É un traguardo molto importante frutto dell’intenso lavoro di questi mesi anche alla luce e coerentemente con quanto previsto dal decreto legislativo 75 del 2017 che si inserisce nella riforma Madia”.

Lo ha detto l’assessore degli Affari Generali Filippo Spanu intervenuto quest’oggi a Roma alla riunione della Stato-Regioni. La legge 37 per il superamento del precariato nel sistema pubblico regionale era stata approvata dall’assemblea sarda nel dicembre del 2016. 

L’assessore del personale Filippo Spanu ha inoltre sottolineato “l’importanza di un accordo che dimostra come sia possibile una collaborazione proficua tra Regione e Stato per risolvere problemi comuni confrontandosi con pari dignità. Tutto questo senza rinunciare alle nostre piene prerogative e con la consapevolezza delle nostre ragioni. Voglio mettere in evidenza anche il contribuito del Consiglio Regionale, in particolare della seconda commissione guidata dal presidente Gavino Manca. L’assessorato del Personale -ha concluso Spanu- ha già avviato comunque la ricognizione dei potenziali beneficiari e darà immediatamente corso alle procedure finali per il riconoscimento degli aventi diritto” .

 

Commenta!

5 × quattro =