Sant’Elia, Cagliari: pestati a sangue due fratelli

di Annalisa Pirastu

Sono stati aggrediti mentre si trovavano nella loro abitazione i due fratelli di Sant’Elia. Era passata la mezzanotte quando Simone e Nicola Feboli, hanno aperto la porta di casa  dove erano ai domiciliari.

Si sono trovati davanti due uomini che li hanno presi a calci e pugni, pestandoli a sangue. Uno dei due fratelli è svenuto ed è stato trovato in una pozza del suo sangue.

I carabinieri sono intervenuti prontamente e sembra che abbiano ricevuto la descrizione non solo dell’ auto ma anche quella fisica dei due aggressori. I presunti autori del pestaggio sono stati individuati poco dopo. Si tratterebbe  di Alessio Rais,  e Daniele Serra, entrambi cagliaritani e con numerosi precedenti.

Dopo il pestaggio i due si erano velocemente cambiati d’abito forse per nascondere eventuali tracce dell’aggressione appena effettuata. Agli investigatori avrebbero ammesso  di avere avuto soltanto una piccola lite con le due vittime.

Nella loro casa sono state rinvenuti degli indumenti intrisi di sangue. Le magliette insanguinate sono state sequestrate e potrebbero essere uno dei maggiori capi d’accusa nei loro confronti. I motivi dell’aggressione sono ancora sconosciuti.

I due fratelli sono stati affidati alle cure dei sanitari per le numerose ferite e contusioni al volto e al corpo. Le vittime sono state dichiarate guaribili rispettivamente in 10 e 30 giorni.

Serra e Rais sono stati tratti in arresto.

Commenta!

cinque − quattro =