Scompaiono i Tutor di Orientamento dall’università di Cagliari

In alcuni casi i Tutor sono stati sostituiti dagli studenti collaboratori, in altri le postazioni di orientamento sono state cancellate

di Jessica Orrù

Dal 31 Luglio 2016 l’università di Cagliari non si avvale più delle figure dei Tutor di Orientamento presenti in tutte le facoltà, figure professionali da essa stessa selezionate e formate.
In alcuni casi essi sono stati sostituiti da degli studenti collaboratori, in altri le postazioni di orientamento sono state cancellate.
Gli studenti sono delle risorse importanti ma secondo i Tutor, ha risentirne è la qualità del servizio, annualmente essi hanno raggiunto anche i 15 mila contatti, dimostrando la validità dei servizi offerti, non solo per quanto riguarda gli studenti universitari ma anche quelli liceali. I tutor non sono “contro” l’università, ma si chiedono se essa abbia una visione futura e che cosa istituzioni e Ateneo stiano facendo per rendere il servizio Orientamento accessibile per tutti gli studenti e allo stesso tempo non disperdere le professionalità formate e il loro bagaglio di esperienze.
I tutor di orientamento sono presenti nell’ateneo cagliaritano, a partire dal 2002, la loro attivazione avvenne attraverso i bandi POR 2000-2006, e forse la loro situazione potrebbe essere risolta, con nuovi finanziamenti regionali.
La vertenza è arrivata anche in Consiglio Regionale grazie ad un’interrogazione del consigliere Michele Cossa, che ha chiesto all’assessore Firino quali siano le iniziative della Regione a tal proposito, soprattutto per scongiurare la paventata attribuzione del servizio a professionisti esterni.

Commenta!

15 − 1 =