Tagli alle residenze sanitarie assistenziali del Sulcis Iglesiente

Appello del capogruppo Udc Rubiu: “Consigli comunali davanti all’assessorato alla sanità”

di Antonio Tore

Un fronte comune per evitare altri tagli nelle residenze sanitarie assistenziali del territorio.

Il richiamo è del capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu, con una lettera inviata ai sindaci del Sulcis Iglesiente: “La Giunta regionale, ha, infatti tagliato una quota considerevole delle risorse destinate al sostegno economico e al pagamento delle rette mensili per gli anziani o malati ospitati nelle cliniche convenzionate con il sistema sanitario regionale”.

I primi effetti sono stati inevitabili, con 29 esuberi nella struttura di Iglesias Rosa del Marganai, ma i riflessi negativi sono destinati ad allargarsi: “Considerato il ruolo e l’importanza che riveste il complesso nel territorio del Sulcis Iglesiente – spiega Rubiu – non solo in termini occupazionali ma anche di assistenza e cura, rilevato inoltre che la stessa a causa dei tagli e della carente pianificazione dei tetti di spesa da parte della Regione si trova in una situazione quasi cronica di disavanzo del bilancio che impedisce alla stessa di continuare a garantire i servizi attualmente forniti e gli attuali livelli occupazionali mettendo quindi a rischio i posti di lavoro, è opportuno esprimere la contrarietà a questa miope misura di risparmio attuata dalla giunta regionale che genera effetti devastanti per la vita delle persone”.

L’appello è chiaro: “Si chiede di valutare l’opportunità di convocare, così come è stato fatto nel Comune di Iglesias – conclude Rubiu – il Consiglio Comunale, con una seduta straordinaria delle assemblee civiche del Sulcis Iglesiente, presso la sede dell’Assessorato dell’Igiene e Sanità, in presenza dell’Assessore Arru o in subordine a convocare un incontro con una delegazione composta anche dai capigruppo consiliari, al fine di reperire le risorse sufficienti per evitare la riduzione delle prestazioni e dell’occupazione”.

 

 

Commenta!

2 × due =