Temporali di ieri: a Pirri un grande rischio e tanta fortuna

Il maltempo spazza anche la Municipalità di Pirri, alberi e rami spezzati e
pannelli di coibentazione per strada, per fortuna la buona sorte ci ha messo lo zampino

di Daniele Vacca

Le forti folate di vento delle prime ore del mattino di ieri, hanno creato momenti di grande pericolo nella Municipalità di Pirri, infatti, verso le 7.00, proprio a causa del vento fortissimo e forse della presenza di qualche intercapedine o del mancato o errato fissaggio dei pannelli di coibentazione, il vento, penetrato in questi, ha letteralmente divelto con grande violenza gran parte della coibentazione dei palazzi sopra i portici. Una enorme massa di pannelli che è letteralmente precipitata per strada, sopra diverse auto parcheggiate. La fortuna ha voluto che oltre al vento fortissimo, in quel momento stesse piovendo con una certa insistenza, per cui i passanti, per lo meno quei pochi in giro a quell’ora, i più mattinieri, che nonostante il tempo avverso, si recavano nelle attività commerciali presenti sotto i portici, o nel vicino mercato civico, si trovassero proprio in quegli stessi portici e non nel marciapiede adiacente, per cui il crollo, fortunatamente, non ha causato alcun ferito, ma solo qualche danno alle auto parcheggiate..
Sul luogo si sono portati fin da subito i Vigili Urbani, che hanno riferito di aver avvisato immediatamente anche i Vigili del Fuoco, ma che in quel momento non avevano mezzi disponibili, visto che erano impegnati in varie zone della città; i Vigili del Fuoco hanno potuto recarsi sul luogo soltanto in un secondo momento, alle 13.30 erano ancora sul posto. Hanno provveduto a rimuovere prima le auto rimaste sotto il cumulo di pannelli e poi i resti del materiale rovinato sul suolo.
I Vigili hanno fatto tutti i rilievi del caso. Non si sa bene di chi siano le responsabilità, le perizie e le assicurazioni daranno le loro risposte, certo è che di questi materiali, nella giornata di ieri, in altre zone della stessa Municipalità di Pirri e della città di Cagliari, ne sono volati via tanti, per fortuna nessuno è rimasto ferito; occorrerebbe capire se i lavori siano stati realizzati a regola d’arte, e se si, se non sia il caso di modificare il metodo di aggancio degli stessi pannelli in modo che le coibentazioni dei palazzi, non diventino in futuro, in situazioni climatiche simili, un pericolo per i passanti. Occorre anche dire che, se anche in questo caso l’allerta meteo non fosse stata minimizzata dalla protezione Civile, per l’ennesima volta, forse in quell’orario di persone per strada ce ne sarebbero state di meno. La fortuna ci ha assistiti anche questa volta e non dobbiamo contare i feriti o, peggio, i morti, ma sarebbe ora di smetterla di affidarsi ad essa. Speriamo che al più presto il Comune di Cagliari, così com’è stato richiesto da più parti, sia in occasione di alcune riunioni del Consiglio di Municipalità, che dallo stesso Consiglio Comunale, intervenga, così come è stato ipotizzato in quelle occasioni dallo stesso sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, e si doti di un Radar Meteorologico, per le previsioni del tempo puntuali e precise, con una sirena di avviso e allerta della cittadinanza.

Commenta!

otto + undici =