Un morto e due persone ferite in due incidenti sulle strade del sud Sardegna.

Gli incidenti ieri a Decimoputzu e oggi a Monastir. Nel primo è morto un ragazzo di 23 anni, dopo che l’auto sulla quale viaggiava è uscita dalla carreggiata. Nel secondo una donna è in gravi condizioni.

di Antonio Tore

 

Il tragico incidente di Decimoputzu è accaduto verso le 18.30 di ieri in località Su Pranu,  tra il paese e Villasor.

L’auto, una Renault Clio con a bordo, sembra, due persone è uscita dalla carreggiata per cause ancora in fase di accertamento, Nello schianto è morto il 23enne, Mirko Pintus, che, dalle dichiarazione del suo amico, rimasto ferito non gravemente, sembrava essere alla guida della vettura.

Dopo gli interrogatori dei carabinieri, tuttavia il ferito, di cui si conoscono solo le inziali, S.S, avrebbe confessato di essere stato lui alla guida dell’auto, pur non avendo mai conseguito la patente di guida.

Per questo il ferito, tuttora ricoverato in ospedale, potrebbe essere denunciato per il reato di omicidio stradale.

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, i due ragazzi stavano rientrando a casa in compagnia di alcuni amici. Oltre ad accertare chi fosse effettivamente alla guida dell’auto, i carabinieri sono in attesa dell’esito degli esami di laboratorio per capire se i due giovani coinvolti del drammatico incidente  abbiano consumato bevande alcoliche prima di mettersi alla guida della Renault.

 

Un secondo grave incidente si è verificato attorno alle 16,30 all’altezza dello svincolo per Monastir, sulla Strada Statale 131.

In attesa della esatta ricostruzione della dinamica dell’accaduto, si sa che l’auto ha terminato la propria corsa infilandosi frontalmente nel guard rail.

Nell’urto è rimasta gravemente ferita una donna, mentre sono rimasti leggermente feriti il marito e la figlia neonata.

Il personale del 118 sta tentando di rianimare la donna.

La Polizia stradale è presente sul posto dell’accaduto per ricostruire la dinamica ed eventuali responsabilità.

 

Commenta!

dodici − uno =