Villamar: film “U-Boot 96”, per il progetto  “IL MONDO IN GUERRA VISTO DAL CINEMA E DAI MEDIA 1914-1918/1939-1945”

L’iniziativa, coinvolge gli studenti degli Istituti I.C. La Marmora, le Medie di Capoterra, I.C. Statale Villamar, I.P.S.A.R. Gramsci di Monserrato, l’I.I.S. Bacaredda-Atzeni di Cagliari, il Comitato Sardo per il Centenario della Grande Guerra, l’Università degli Studi di Cagliari e l’Ordine dei Giornalisti della Sardegna

 redazione

Prosegue presso l’Aula Maiorchina, del Comune di VILLAMAR, con la proiezione del film “U-Boot 96”, la rassegna cinematografica del progetto scolastico promosso dall’I.I.S. Bacaredda-Atzeni di Cagliari in collaborazione con il Comando Militare Esercito Sardegna denominato “IL MONDO IN GUERRA VISTO DAL CINEMA E DAI MEDIA 1914-1918/1939-1945”.

L’iniziativa, che coinvolge gli studenti degli Istituti I.C. La Marmora, le Medie di Capoterra, I.C. Statale Villamar, I.P.S.A.R. Gramsci di Monserrato, l’I.I.S. Bacaredda-Atzeni di Cagliari, il Comitato Sardo per il Centenario della Grande Guerra, l’Università degli Studi di Cagliari e l’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale e del 70° Anniversario dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, privilegia quattro Comuni (Monserrato, Capoterra, Villamar e Cagliari ) con l’intento di ripercorrere, attraverso la proiezione di 9 film a tema in altrettante località della Città Metropolitana di Cagliari, eventi che dall’inizio del ‘900 hanno dato luogo a vicende che hanno segnato la società del tempo e hanno cambiato radicalmente il corso del XX secolo.

Domani 02 marzo 2018 alle ore 9:30 presso l’Aula Maiorchina, del Comune di VILLAMAR, sarà quindi proiettato il film “U-Boot 96” (1981), scritto e diretto da Wolfgang Petersen.

Il film ispirato all’omonimo romanzo di Lothar-Günther Buchheim del 1973, ambientato durante la seconda guerra mondiale, trae spunto da episodi realmente accaduti, e narra le vicende immaginarie di un sottomarino del tipo U-96 e del suo equipaggio, descrivendo sia i tormentati momenti delle battaglie che l‘interminabile periodo di caccia sterile e infruttuoso, esaltando nel contempo l’immagine dei marinai smaniosi di dimostrare il loro valore ai loro commilitoni e al loro paese.

In apertura, la relazione del Prof. Ing. ANTONELLO RUSCAZIO, Docente Tecn. Costruzioni I.I.S. Bacaredda sul tema «Il potere navale: la Battaglia dell’Atlantico”, a seguire la proiezione del film  introdotta dal  Generale Giovanni Domenico PINTUS Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna . In  chiusura  sarà dato spazio a domande  e riflessioni .

Commenta!

quattro × tre =