Vittoria importante del Cagliari sul Genoa: 4 1

Il Cagliari ha vinto in rimonta ma nel primo tempo si è fatto schiacciare dai Liguri

di Sergio Atzeni

La cronaca: Al 2 minuto Farias ruba la palla e spara un gran diagonale che i portiere Lamanna riesce a toccare e deviare in angolo.Il Genoa reagisce timidamente e al 7 ancora una buona azione del Cagliari con cross di Farias e Joao Pedro non ci arriva.
Al 7’ Joao Pedro tocca per caso la palla mandandola a lato, al 10’ ancora un’azione di Farias che tenta il tiro mandando largo.
Il Genoa si fa meno timoroso e prende in mano le redini dell’incontro mentre al Cagliari manca un regista e si nota la mancanza di Di Gennaro che, alcuni minuti prima dell’inizio, aveva accusato un problema muscolare. Si ripetono errori su errori in tutte le zone del campo della la squadra di Rastelli che lascia l’iniziativa al liguri. Si giunge al 29’ quando Edenilson va via sulla sinistra e mette in mezzo un ottimo cross sul quale si tuffa di testa Simeone e mette in rete lasciato libero da una difesa ancora una volta ballerina.
Tachtsidis, fino a questo punto fuori dalla gara, al 32’ si dà una mossa e serve un bel pallone in verticale per Joao Pedro che in scivolata cerca la palla ma trova uno scontro con l’uscente Lamanna, ancora Barella va via ma viene steso da Cataldi.
Al 40’ il Cagliari pareggia, Isla crossa, tira Tachtsidis ma Lamanna respinge e Borriello piomba sulla palla e batte il portiere genoano.
Al 44′ il raddoppio del Cagliari, la palla dopo alcuni rimpalli finisce a Joao Pedro che insacca.
Il Cagliari chiude quindi in vantaggio ma la sua prestazione rimane scarsa e i gol di vantaggio non sembrano frutto di un gioco di squadra ma di azioni isolate.

All’inizio del secondo tempo due corner per il Genoa, poi al 4′ Edenilson salta Capuano con un tunnel e viene steso: giallo per il giocatore del Cagliari. Segue una rovesciata di Simeone, ma il tiro va fuori.
Al 15′, terzo goal per i rossoblu sardi, tira Joao Pedro, poi Borriello ma Lamanna respinge, tira Ancora Joao Pedro, respinta del portiere genoano e ribattuta in rete di Borriello che realizza così una doppietta.
Il Genoa tenta di reagire al 17′ e guadagna un corner senza sfruttarlo, al 19′ il Cagliari ottiene un rigore con Murru che viene buttato giù in piena area.
Tira Farias che spiazza Lamanna e porta a quattro le reti per la sua squadra.
Il Genoa accusa il colpo e il Cagliari sale in cattedra, entra l’ex Pinilla.
Tra il 26’ e 36 ci sono due tiri di Sau e Joao Pedro e il Cagliari ormai ha in mano le redini della partita anche se Pinilla tenta con un punizione di accorciare lo svantaggio.
Al 34 Capuano viene espulso per doppia ammonizione, I rossoblu con i quattro mori stringono i denti e hanno anche altre occasione per segnare. Poi il triplice fischio del’arbitro sancisce la vittoria del Cagliari per 4 a 1.
Una vittoria importante con i tre punti preziosi che portano il Cagliari a quota 26, ma, considerate anche le assenze di Di Gennaro, Padoin e Bruno Alves la squadra non ha fornito una prestazione convincente con la mancanza assoluta di una organizzazione di giuoco sufficiente. Rafael non ha fatto rimpiangere Storari … anzi ha mostrato sicurezza e doti di regia della difesa importanti. Bisogna anche dire che nel calcio la cosa più importante è vincere: la squadra rossoblu questo lo ha fatto.

CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Isla, Ceppitelli, Capuano, Murru; Dessena, Tachtsidis, Barella (dall’83’ Munari); Joao Pedro (dal 81′ Salamon); Farias (dal 75′ Sau), Borriello.
A disp.: Gabriel, Colombo, Bittante, Pisacane, Salamon, Di Gennaro, Munari, Sau, Giannetti.
All.: Rastelli.
GENOA (3-4-1-2): Lamanna; Izzo, Burdisso, Munoz; Edenilson, Cataldi, Cofie (dal 58′ Ninkovic), Laxaltn (dal 75′ Lazovic); Ocampos (dal 66′ Pinilla), Rigoni; Simeone.
A disp: Zima, Gentiletti, Orban, Lazovic, Ntcham, Morosini, Beghetto, Brivio, Pandev, RUbinho, Ninkovic, Pinilla.
All.: Juric.
Arbitro: Fabbri di Ravenna
Marcatori: 28′ Simeone (G), 39′ Borriello (C), 44′ Joao Pedro (C), 60′ Borriello (C), 64′ rig. Farias (C)
Ammoniti: Capuano, Joao Pedro, Farias, Rigoni, Colombo.
Espulsi: Capuano (doppio giallo)

Commenta!

8 + tre =