Il 12 dicembre, all’ex Manifattura Tabacchi di Cagliari giornata dedicata all’accoglienza e all’integrazione

Organizzata dalla Regione, in collaborazione con Sardegna Solidale, la Direzione regionale della Protezione Civile, le Associazioni psicologi per i Popoli Sardegna, Soccorso Iglesias, Avis Perfugas e Masise Sinnai.

di Annalisa Pirastu

La Regione, con la collaborazione di Sardegna Solidale e il supporto operativo della Direzione regionale della Protezione civile e delle associazioni Psicologi per i Popoli Sardegna, Soccorso Iglesias, AVIS Perfugas e Masise Sinnai, organizza  il prossimo 12 Dicembre a Cagliari nell’Ex Manifattura Tabacchi, una Giornata, aperta alla cittadinanza, dedicata all’accoglienza e all’integrazione dei migranti.

L’obiettivo  dell’evento, al quale parteciperanno gli assessori degli Affari Generali Filippo Spanu e della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano e altri rappresentanti di istituzioni, del mondo scolastico e delle comunità di migranti, è quello di condividere le esperienze nelle pratiche di accoglienza e favorire il rafforzamento dell’intero sistema dell’integrazione. La Regione per la prima accoglienza mette in campo un’organizzazione ormai collaudata composta da operatori e volontari molto preparati e diversi importanti progetti per favorire l’inclusione e l’integrazione.

Nel corso della mattina, dalle ore 9 alle 13, si svolgerà un incontro con le scuole superiori del territorio, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare i giovani sulle questioni che riguardano il fenomeno migratorio. Si discuterà di lotta alla tratta e di quali azioni si stanno attuando in Sardegna per fronteggiare il grave fenomeno. Inoltre, le scuole saranno invitate a condividere i percorsi e le difficoltà legate al processo di integrazione.

A partire dalle 17.30, avrà luogo un momento di confronto e approfondimento,  coordinato dalla giornalista Alessandra Addari, tra Regione, rappresentata dagli assessori Spanu e  Spano, il Prefetto Tiziana Giovanna Costantino, il presidente dell’Anci Sardegna Emiliano Deiana e i rappresentanti di associazioni impegnate nel campo dell’accoglienza dei migranti.  In contemporanea è prevista l’organizzazione di laboratori di studio, lavoro e gioco per i bambini di tante nazionalità.

A conclusione della Giornata, le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile e le comunità dei migranti proporranno  un apericena solidale, il  cui ricavato sarà utilizzato per l’acquisto di libri, abbigliamento e attrezzature scolastiche per i minori ed i giovani migranti che frequentano le nostre scuole.

Commenta!

17 − due =