Al T-Hotel prove di dialogo  del “Centro Destra”

Stamattina, in occasione di un dibattito sulla Città metropolitana dal titolo “ Un programma per pensare al futuro“, organizzato dal coordinamento cittadino di Forza Italia,  al T-Hotel si sono  riuniti gli stati maggiori del centro destra

 Di Antonio Tore

Il dibattito  al T-Hotel “Un programma per pensare al futuro“ sulla città Metropolitana  ha riunito tutti i big dell’area di centrodestra. Alla presenza di un numerosissimo pubblico, hanno partecipato i maggiori rappresentanti, tra i quali  Stefano Tunis, Ugo Cappellacci, Oscar Cherchi, Emilio Floris, Pietro Pittalis, Giorgio La Spisa.

Presenti in aula anche rappresentanti ufficiali di Forza Italia, di Fratelli d’Italia e del mondo imprenditoriale cittadino.

A partire dall’intervento di saluto ai partecipanti da parte di Alessandro Balletto, tutti gli intervenuti hanno posto in evidenza il proprio assenso al nascere della Città Metropolitana, ma auspicano che in futuro siano i cittadini ad eleggere i propri rappresentanti nel consiglio del neonato ente intermedio e che gli siano riconosciuti  poteri decisionali importanti e non di mere ratifiche di decisioni prese altrove.

È poi intervenuto Stefano Tunis, il quale ha tracciato la road map che dovrebbe portare, in un futuro non troppo lontano, a tracciare un percorso comune di tutto il centro destra sia per quanto riguarda le elezioni regionali sia quelle, più lontane nel tempo, della città metropolitana.

Tutti gli intervenuti hanno evidenziato come non si possa lasciare spazi al populismo dei 5 stelle e di come si debba riconquistare la stima dei cittadini nei confronti della politica, creando sinergie all’interno di idee propositive e rispettose delle necessità dei cittadini stessi. In parole povere, deve essere la politica ad avvicinarsi ai cittadini e non far calare le decisioni dall’alto.

Commenta!

2 × 1 =