Arrestato uno spacciatore a Sant’Elia: avrebbe fornito l’eroina all’uomo morto domenica

La Polizia ha arrestato un uomo di 36 anni, accusato di aver fornito la dose di eroina fatale al 44enne morto nella casa di un amico in via Giardini.

di Antonio Tore

La Polizia accusa Ivan Benossa, di 36 anni, di aver fornito all’uomo la dose di eroina, fatale all’uomo.

Benossa è stato arrestato in flagranza di reato mentre svolgeva l’attività di spaccio in via Schiavazzi.

Gli accertamenti svolti dopo il ritrovamento del corpo esanime dell’uomo hanno permesso di risalire all’identità del fornitore della dose letale, in quanto la vittima e il proprietario dell’appartamento di via Giardini avevano raggiunto il quartiere di Sant’Elia per acquistare cocaina ed eroina.

Dopo essersi iniettato una dose, il 44enne non si è più risvegliato.

L’identificazione dello spacciatore che avrebbe venduto la droga è avvenuta anche dal riconoscimento degli abiti indossati che corrispondevano alla descrizione fatta da un amico dell’uomo morto.

Dopo l’arresto di Benossa, i poliziotti hanno eseguito una perquisizione, nel corso della quale sono state trovate una quarantina di dosi di eroina, apparentemente della stessa qualità di eroina acquistata dal 44enne.

Commenta!

13 + 13 =