Assemini: i sindacati annunciano azioni di lotta contro il Sindaco

Dura presa di posizione di Cgil, Cisl, Uil, Sulp e Rsu che preparano azioni di lotta se il Sindaco non dovesse presentarsi all’incontro in Prefettura.

di Antonio Tore

I sindacati denunciano l’assenza del Sindaco di Assemini all’incontro convocato in Prefettura per discutere dello stato di agitazione proclamato da Fp Cgil, Fp Cisl, Fpl Uilp e Sulpl a causa del mancato rinnovo annuale dell’integrativo dal 2013 in poi.

Un’assenza ingiustificata quella dell’amministrazione, che evidenza – secondo i sindacati di categoria – una grave mancanza di rispetto verso Istituzioni e parti sociali. Il risultato? L’inasprimento del clima già teso tra gli oltre cento lavoratori che operano da anni senza incentivi economici.

“La vertenza per il rinnovo del contratto integrativo va avanti da anni senza alcun risultato” denunciano i segretari Remo Lai (Cgil), Paola Sarigu (Cisl), Mimmo Foddis (Uil), Giorgio Desogus (Sulpl) e le Rsu, ricordando le promesse disattese da parte del sindaco e dell’assessore al Personale che, negli incontri svolti in passato, avevano anche ipotizzato una soluzione positiva della trattativa, senza poi dar seguito agli impegni con atti concreti.

“Non siamo disponibili ad accettare ulteriori atteggiamenti che generano danni ai lavoratori, ai cittadini e al regolare funzionamento dei servizi offerti” – hanno concluso i sindacalisti annunciando sin da ora azioni di lotta nel caso in cui il prossimo incontro fissato in Prefettura non dovesse portare ai risultati attesi.

Commenta!

3 − uno =