Assessore Balzarini su sciopero lavoratornella diga di Monti Nieddu

Balzarini dichiara che le criticità che si sono presentate sono in via di risoluzione, con un occhio di riguardo alle numerose maestranze impiegate nella costruzione della “maggiore diga”  in fase di attuazione in Italia.

di Annalisa Pirastu

“La realizzazione della nuova diga di Monti Nieddu e traversa di Is Canargius, è attualmente la più importante opera strategica in corso di realizzazione in Sardegna, oltreché la maggiore diga in fase di attuazione in Italia” ha detto l’Assessore Regionale dei Lavori Pubblici Edoardo Balzarini.

Ciò è stato reso possibile grazie all’attività svolta in questi ultimi anni dalla Regione Sardegna, Ente co-finanziatore, e dal Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale, soggetto attuatore, attraverso la tempestiva approvazione di apposite perizie di variante e l’azione di sorveglianza e impulso, sviluppate nel corso di numerosi incontri.

L’Assessore precisa a tal proposito che i lavori di costruzione della diga hanno fino ad ora progredito utilmente e, in relazione al recente sciopero dei lavoratori della ditta MS, la stazione appaltante ha riferito che, a seguito di alcune problematiche contributive, si sono verificati ritardi dei pagamenti nei rapporti tra appaltatore e sub-appaltatore,  che sarebbero in via di risoluzione.

“La Regione, ha comunque sinora assicurato – ha dichiarato l’Assessore – la puntale continuità dei flussi finanziari di sua competenza nei confronti del Consorzio che, a sua volta, ha provveduto ad autorizzare recentemente il pagamento relativo al 14° stato di avanzamento”.

L’interesse della Regione per questa opera, e per il superamento delle problematiche che si sono presentate, è stato ed è massimo anche in considerazione delle numerose maestranze impiegate.

“Continueremo a mantenere alta l’attenzione anche su questo aspetto – conclude Balzarini – affinché i lavori per la realizzazione della diga proseguano secondo le tempistiche previste nella più ampia tutela dei lavoratori impiegati”.

Commenta!

cinque × 2 =