Cagliari: inaugurata la darsena pescherecci intitolata a Sant’Efisio –  VIDEO

L’area di Sa Perdixedda accoglierà, in 7.000 metri quadrati,  85 posti barca. Prevista anche la riqualificazione di capannoni che saranno adibiti a servizi, vendita diretta del pescato e punti di ristoro  

di Antonio Tore

E’ stata inaugurata stamattina la nuova darsena destinata ad accogliere i pescherecci, attualmente dislocati in diversi punti della città. Tante le personalità presenti come il nuovo presidente appena nominato, ma non ancora in carica,   dell’Autorità Portuale della Sardegna Massimo Deiana, il Senatore Emilio Floris e l’ex presidente dell’autorità Portuale Piergiorgio Massidda, presenti anche  diverse  cariche militari e civili.

La nuova darsena, che si trova in zona Sa Perdixedda, vicino al mercato ittico, è dedicata a Sant’Efisio, come simbolo di prosecuzione della devozione di tutti i cagliaritani. L’area di Sa Perdixedda mette a disposizione degli operatori 85 posti barca e tre specchi d’acqua interni e uno esterno. La band della Brigata Sassari accompagnato le varie fasi dell’inaugurazione solenne nel quale ha sfilato anche il gonfalone della città di Cagliari.

Il commissario straordinario dell’Autorità portuale, che ha tagliato il nastro inaugurale, Roberto Isidori ha posto in evidenza come “la nascita del porticciolo fa ottenere al porto di Cagliari un doppio risultato: uno spazio attrezzato per i pescatori, vicino al mercato ittico con cui sarà presto collegato e uno spazio in più sul waterfront di via Roma, destinato, quest’ultimo, alla nautica da diporto, a yacht e maxi yacht”.

“Questo è uno spazio finora semisconosciuto e riaperto non solo agli operatori ma all’intera città – ha proseguito Isidori – e abbiamo recuperato una zona un po’ degradata. Una volta che sarà completata l’opera di bonifica ed organizzazione dei vecchi capannoni, si potrà pensare anche a una vendita diretta dal produttore al consumatore e anche allo street food. Uno dei prossimi passaggi potrebbe essere l’abbattimento dei silos presenti al porto, senza dimenticare che il piano regolatore prevede interventi di riqualificazione sino alla zona di Santa Gilla”.

L’importanza del progetto realizzato è stato ribadito anche dall’assessore regionale dei Trasporti e prossimo presidente dell’Authority, Massimo Deiana: “Un passaggio – ha detto – molto importante perché si aprono nuove possibilità anche sul fronte occupazionale”. Il vicesindaco di Cagliari Luisa Anna Marras, ha confermato l’impegno dell’amministrazione comunale nel rendere la città sempre più funzionale, con lo sfruttamento razionale degli spazi e caseggiati disponibili, senza produrre ulteriore consumo del territorio.

 “L’intitolazione a Sant’Efisio ci dà speranza – ha affermato l’arcivescovo Arrigo Miglio – che si possano aprire anche nuove prospettive di lavoro per la città e per la Sardegna”.

Il costo dell’operazione è stato di circa nove milioni di euro, con l’obiettivo di consentire ai pescherecci di poter lavorare in una zona attrezzata per le esigenze del settore. Sono stati,  finora, realizzati tre pontili ed una banchina di riva, ma nei progetti di completamente degli interventi nella darsena sono previsti anche il dragaggio degli specchi acquei, la pavimentazione dei piazzali dietro i pontili, l’installazione degli impianti idrici, antincendio, di illuminazione e di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche. Guardate il Video.

Commenta!

tre × uno =