“Buon compleanno al papero più ricco del mondo!”

Tra calcoli strutturali e mirabolanti avventure, il prossimo 6 Luglio Paperon De’ Paperoni svelerà i segreti del suo Deposito a Palazzo Siotto

di Daniela Puggioni

 

Cappello a cilindro, occhialini, basette e tanti, tantissimi dollari. La figura di Paperon De’ Paperoni , nata nel 1947 dall’abile matita di Carl Barks, è conosciutissima in tutto il mondo e ha dato vita ad una tradizione iconografica efficace e tanti modi di dire ormai proverbiali. Ad ispirare le sue fattezze, le sue vicende personali ed il suo carattere bizzarro, la vita del miliardario Andrew Carnagie, come lui emigrato dalla Scozia in cerca di fortuna, ed il personaggio di Dickensiana memoria Ebenezer Scrooge, da cui prenderà il nome nella sua versione americana, Scrooge Mc Duck.

Zio Paperone è un pennuto anziano, piegato dagli anni, ricchissimo quanto avaro, che fa del suo enorme patrimonio la sua ragione di vita. Eppure tutti, compresi i suoi nipoti Paperino con Qui, Quo e Qua, sanno che sotto questa corazza fatta di oro e piume batte un cuore buono. Il prossimo venerdì 6 Luglio, alle ore 15, il papero più ricco del mondo sarà protagonista di un convegno nella Sala dei Ritratti di Palazzo Siotto, a Cagliari. In occasione del settantesimo compleanno del celebre personaggio, accademici, giornalisti, economisti, collezionisti, disegnatori ed appassionati  racconteranno le mille sfaccettature di Zio Paperone: il suo fiuto per gli affari, le mille avventure in giro per il mondo, la superstizione ed il suo incredibile quartier generale, l’indimenticabile deposito. Proprio il mastodontico edificio, che sovrasta l’intera città di Paperopoli da una collina, sarà oggetto di una esposizione di tavole realizzate dagli studenti del Laboratorio di Progettazione della Laurea Magistrale in Architettura delle Costruzioni del Politecnico di Milano. Nei loro lavori, i calcoli strutturali ed urbanistici del deposito di Zio Paperone.

L’evento è organizzato da Francesco Accardo, del Consiglio di Amministrazione della fondazione “Giuseppe Siotto”, Paolo Mulas, collezionista e studioso del mondo Disney ed Emiliano Serreli. Illustratore. Prenderanno la parola anche Stefano Priarone, giornalista de La Stampa e de Il Foglio e critico del fumetto, Aldo Accardo dell’Università di Cagliari, Ferdinando Zanzottera del Policlinico di Milano, Luca Sgambi dell’Universitè Catholique de Louvain, Francesco Gerbaldo, giornalista e collaboratore di Topolino, Ventenni Paperoni, Vito Stabile, sceneggiatore di Topolino e Luca Usai, disegnatore di Topolino. Chiuderà la serata il concerto del cantautore Reverse Context.

Commenta!

12 + 3 =